Judo. Cinque ‘cadetti’ salentini in finale

Taranto. Partono per Ostia Lido Nico Sicuro, Stefano Fuso, Danilo De Santis, Angelo Serra e Alberta Vincenti

TARANTO – Nei giorni scorsi il Palafiom di Taranto ha ospitato le qualificazioni per la finale del Campionato Italiano Cadetti Maschile e Femminile di Judo. Cinque gli atleti salentini che hanno conquistato un meritato posto nella prestigiosa competizione, che si disputerà sabato e domenica a Ostia Lido. Si tratta di Nico Sicuro (categoria kg 55), Stefano Fuso e Danilo De Santis (cat. kg 66), tesserati per la Nuova Judo Nippon di Martano. Il primo ha eliminato gli atleti Mattia Asselti della New Dimension di Andria, Riccardo Zagaria della Virtus Judo di Andria e Simone Dimagli della Pol. Royal Club 2000 di Manduria. Classificandosi al 1° posto, Sicuro ha ottenuto l’accesso alla finale Nazionale da leader della sua categoria. Stefano Fuso, invece, ha conquistato un posto classificandosi terzo dopo aver battuto Cristian Angelelli della Dojo Arashi di Cutrofiano e Daniel Di Cursi della Pol. Royal Club 2000 di Manduria, perdendo poi con Stefano Coropulis della Judo Sankaku di Bari. Disputa la finale per il 3° e 5° posto ha superato il suo compagno Danilo De Santis. Quest’ultimo, infine, pur battuto da Fuso, ha comunque passato il turno grazie al quoziente di qualificazione (un atleta ogni cinque partecipanti nella categoria), ottenendo il successo su Brian Perez della Dojo Arashi di Cutrofiano, Daniel Di Cursi della Pol. Royal Club 2000 di Manduria, ma arrendendosi a Stefano Alicino del Centro Sportivo Judo Andria. Ripescato per la finale del 3° e 5°, non ha disputato la gara perché già qualificato insieme all’amico Fuso. Nella categoria kg 90 si è qualificato Angelo Serra della Dojo Arashi di Cutrofiano, risultato primo in virtù delle vittorie sul compagno di squadra Andrea Signorella e Andrea Alfarano della Nuova Yamato di Casarano. Nella categoria kg 63 femminile ha guadagnato infine un posto per Roma Alberta Vincenti della Judo Club di Ruffano, classificatasi al 2° posto battendo Erika Berardino del Centro Sportivo Judo Andria, la compagna di palestra e avversaria di ogni allenamento Alessandra Frisco, e perdendo la finale con Alessia Turturo dell’Angel Devils di Corato. Il delegato provinciale FIJLKAM Gianfranco Marchello è più che soddisfatto dei risultati: “Non mi esprimo sull’esito della finale, pur sapendo che sono tutti molto bravi, ma auguro ai qualificati la migliore posizione nella classifica finale. Ringrazio inoltre gli istruttori Cosimo Sicuro ed Angelo Fuso (Nuova Judo Nippon Martano), Giuliano Bandello (Dojo Arashi di Cutrofiano) e Orlando Roberto (Judo Club di Ruffano) per l’impegno profuso nella preparazione di questi ragazzi”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!