Sviluppo Sostenibile: i modelli locali

Lecce. Tavola rotonda domani alle Cantelmo su Sviluppo Sostenibile e suoi aspetti di interdisciplinarietà

S’intitola “Sviluppo sostenibile: paradigmi a confronto” la prima tavola rotonda dei lavori del seminario di dottorato in “Interdisciplinarità della ricerca per una definizione di sviluppo sostenibile” dell’Università del Salento. Appuntamento il 6 febbraio 2013 alle ore 15 presso le Officine Cantelmo (viale De Pietro, Lecce). L’iniziativa – promossa dai professori Alberto Basset, Stefano De Rubertis e Francesco Giaccari all’interno del coordinamento dei dottorati di ricerca sui temi della Storia politica ed economica dell’uomo, della Sociologia e del Diritto, dell’Economia, dell’Ecologia e della Tecnologia – proseguirà con altri incontri tematici. L’obiettivo è creare uno spazio di discussione e approfondimento, diretto non soltanto agli studenti di dottorato, per la condivisione di linguaggi ed esperienze che rafforzino l’interdisciplinarità della ricerca scientifica all’interno della Scuola di Dottorato. «La sostenibilità dello sviluppo», sottolineano gli organizzatori, «è un tema intrinsecamente interdisciplinare, di grande rilevanza e attualità e frontiera avanzata per una ricerca scientifica fortemente applicata. Per l’applicazione di modelli locali a una problematica globale, vera sfida culturale per la politica a tutti i livelli nei prossimi decenni, il tema è molto utile anche per le vocazioni del territorio salentino». La tavola rotonda sarà presieduta dal professor Antonio Leaci, Direttore della Scuola di Dottorato dell’Università del Salento, e sarà moderata dai professori Mario Signore e Stefano De Rubertis. Interverranno il Rettore Domenico Laforgia, il Direttore del Centro Interuniversitario di Ricerca per lo sviluppo sostenibile professor Vincenzo Naso e i coordinatori dei dottorati interessati.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!