Confronto su Sky. Congedo: ‘In onda la Puglia immaginaria’

Il commento del consigliere regionale del Pdl sulle dichiarazioni di Vendola in occasione del dibattito a cinque di lunedì scorso

“Ieri, su Sky, un quasi perfetto sosia di Vendola ne imitava forse perfino meglio di Checco Zalone il linguaggio infiorettato condito di buonismi sdolcinati, parlando agli italiani di una Puglia che non c’è”. E’ il commento del consigliere regionale del Pdl Saverio Congedo alla “performance” di Nichi Vendola, presidente della Puglia e candidato alle Primarie del centrosinistra, in occasione del confronto tra candidati andato in onda in diretta tv su Sky. Secondo Congedo Vendola avrebbe descritto agli italiani una Puglia “immaginaria” non corrispondete alla Puglia reale. “La Puglia immaginaria che il sosia ha tentato di portare ad esempio dell’Italia, è cosa ben diversa dalla Puglia reale con la quali i cittadini sono costretti a fare i conti, e cioè quella dei servizi sanitari degradati, della desertificazione dei servizi sociali, delle pesanti tasse regionali per coprire il deficit, dell’arretramento dell’economia, della perdita di posti di lavoro, dell’aumento dell’emigrazione intellettuale e giovanile, dell’assenza di nuovi investimenti in opere pubbliche”. “Non c’è da meravigliarsi, quindi – ha aggiunto Congedo -, se Vendola, quello originale, cominci a perdere di credibilità, come dimostrano gli odierni, impietosi giudizi della stampa. E non è un caso che il Governatore della Puglia reale corra oggi per la metà classifica invece che per lo scudetto al quale pochi mesi fa sembrava quasi destinato, al pari di una stella in decadenza del campionato dei demagoghi”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment