C’è crisi, Perrone taglia le poltrone

Lecce. Il sindaco ana un provvedimento e il dirigente Esposito resta senza poltrona

LECCE – In tempo di crisi qualcosa bisogna pur tagliare. Ed il sindaco di Lecce Paolo Perrone, infatti, ha tagliato. Ed ha tagliato la poltrona del dirigente del settore Servizi informatici Antonio Esposito. Ma non in senso figurato; in senso letterale. Cioè non ha tagliato il dirigente, ha tagliato la poltrona, sospendendo l’esecutività della determinazione dirigenziale (la n. 12 dell’11 maggio 2012) con la quale veniva stabilito “l’acquisto di poltrona dirigenziale e riparazione poltrona in dotazione al settore”. Cioè il dirigente Esposito non avrà una poltrona nuova; né una poltrona vecchia riparata. Quanto farà risparmiare questo provvedimento del sindaco? 605 euro onnicomprensivi. Ora, la domanda è: perché in “ossequio alla politica di rigore e di risparmio economico, avviata già da tempo da questa Amministrazione”, il sindaco di Lecce, prima di tagliare i “posti” dei dirigenti, non si fa le poltrone sue?

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment