Tifo violento, tre arresti

Copertino. In manette tre giovani per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e violenza nelle competizioni sportive

COPERTINO – Il lato brutto dello sport è quello che è “sceso in campo” ieri a Copertino, al termine dell’incontro di calcio del campionato di “Eccellenza” tra la squadra locale e quella del Molfetta e che si è concluso con l’arresto in flagranza di tre giovani per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e per violenza nelle competizioni sportive. Si tratta di Damiano Sancilio, 21enne, Rosanna Azzolini, 24enne, Vito Tota, 21enne, già noto alle forze dell’ordine. Gli arrestati, tutti di origini molfettesi, nel corso dell’incontro di calcio Copertino-Molfetta, hanno dapprima scavalcato il muro perimetrale della struttura sportiva per poi entrare nel settore spogliatoi del Copertino. Lì hanno iniziato ad inveire contro i dipendenti della società sportiva ed i tifosi avversari. I militari sono intervenuti subito per ripristinare l’ordine, ma i tifosi del Molfetta si sono scagliati anche contro di loro che, alla fine, sono riusciti a bloccarli. Nello specifico, Azzollini ha lanciato una bottiglia di birra, finita sulla recinzione del campo sportivo, fortunatamente senza causare danni. Ripristinata la calma, i tre sono stati accompagnati presso gli uffici del comando carabinieri. Nel corso dell’operazione, due militari hanno riportato lievi contusioni e traumi. Gli arrestati sono stati associati alla Casa Circondariale di Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment