Rapina sventata al distributore di carburanti

Lequile. Dopo un breve inseguimento i carabinieri hanno fermato i due malintenzionati trovandoli in possesso di una pistola a salve

LEQUILE – Quella che sarebbe potuta essere l’ennesima rapina ai danni di un distributore di benzina è andata fortunatamente in fumo. Alle prime ore della sera, ieri, i carabinieri di San Pietro in Lama, insospettiti da una Fiat Marea che si aggirava nei pressi di un distributore di carburanti sulla Lecce-Gallipoli all’altezza di Lequile, hanno deciso di approfondire i controlli. Ma i due uomini che si trovavano all’interno della vettura evidentemente non hanno gradito ed hanno tentato di fuggire, allontanandosi bruscamente e dando vita ad un breve inseguimento. I militari hanno avuto la meglio e sono riusciti a raggiungere e bloccare i due malintenzionati: C.S., 36enne di Neviano, e C.F., 30enne di Aradeo, sono stati sorpresi con indosso berretti di lana, scaldacollo e guanti in gomma. Circostanza alquanto inusuale per una calda serata estiva. La perquisizione dell’auto ha portato a svelare, sotto un sedile, una pistola a salve tipo Beretta 92.

rapina cappelli
rapina guanti
rapina sciarpa

Dopo gli accertamenti in Caserma, i due sono stati denunciati a piede libero per porto di oggetti atti ad offendere. Nonostante ciò sono in corso approfondimenti in ambito provinciale per verificare la compatibilità dei due malintenzionati e del materiale rinvenuto con rapine messe a segno nell’ultimo periodo.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!