Turismo in Puglia, previsioni incoraggianti

Secondo l'Isnart, la Puglia potrebbe ripetere la positiva performance del 2011; Confesercenti indica la regione pugliese come la più desiderata dagli italiani

La Puglia turistica ha tutte le carte in regola per poter confermare nel 2012 la positiva performance dell’anno scorso. Gli indicatori che fanno ben sperare sono molteplici. In primo luogo, l’andamento delle prenotazioni alberghiere nei mesi estivi si rivela stabile rispetto alle performance degli ultimi due anni, e in certi casi, come quello del Salento, è addirittura superiore. La media delle prenotazioni si attesta sin da ora intorno al 37,5% delle camere disponibili, con un picco che per il mese di agosto supera il 40%. Non solo. I dati sui passeggeri incoming giunti negli aeroporti pugliesi nel periodo pasquale mostrano nel 2012 un incremento del 3% rispetto al 2011, con oltre 26mila passeggeri transitati nel periodo di riferimento. E la Puglia resta, secondo un sondaggio Confesercenti SWG, la regione più desiderata dagli italiani. L’incoraggiante quadro previsionale emerge da una indagine conoscitiva realizzata nelle ultime settimane dall’Osservatorio turistico della Regione Puglia, in collaborazione con Isnart e Unioncamere Puglia su input di Pugliapromozione: l’indagine ha coinvolto circa 500 operatori del sistema ricettivo pugliese per poter rilevare l’andamento delle prenotazioni e le aspettative per l’estate 2012, insieme all’individuazione dei principali attrattori turistici. Per quest’ultimo aspetto gli eventi, le manifestazioni culturali e le iniziative enogastronomiche vengono indicati dagli albergatori quali fattori di maggiore impatto. L’iniziativa di Pugliapromozione rientra in una più ampia strategia di condivisione con gli operatori turistici delle attività messe in campo per ottimizzare l’offerta, promuovere la destinazione Puglia con un unico brand che valorizzi le peculiarità territoriali, ampliare e agevolare la fruizione sostenibile degli attrattori turistici, elevare la qualità dell’accoglienza. “E’ proprio grazie all’attuazione di una politica concreta di interazione con i territori, le istituzioni locali e gli operatori turistici che oggi possiamo contare su una forza competitiva di tutto rispetto che può fronteggiare una crisi internazionale forse senza precedenti – ha dichiarato l’assessora regionale al Turismo, Silvia Godelli -. La Puglia, insomma, finalmente fa sistema. Questo modo di operare, che vede in primo piano gli strumenti della programmazione condivisa, della concertazione e del coordinamento tra pubblico e privato per raggiungere obiettivi comuni, si legge concretamente nei risultati sinora ottenuti e nella percezione esterna dell’immagine della nostra regione. Non a caso la recente indagine nazionale Confesercenti SWG rileva che la Puglia è in testa alle intenzioni di viaggio degli italiani”. “Al lavoro di squadra si aggiunge l’impegno particolare dell’istituzione regionale in questa fase di incertezza generale, di diffusa sfiducia e di particolare difficoltà – ha aggiunto il direttore generale di Pugliapromozione, Giancarlo Piccirillo -. La Regione sceglie di investire e di essere al fianco degli operatori turistici con una importante rete di azioni di supporto”. E’ in questa ottica che lunedì 25 giugno, a Bari, dalle 9.30 in Camera di Commercio, Pugliapromozione presenterà le iniziative per i mesi estivi, pensate per consentire alla Puglia di far fronte in maniera adeguata, sul piano dell’accoglienza turistica e della promozione, alle difficoltà di dell’attuale fase congiunturale. Una prima tappa cui seguiranno incontri tematici per provincia con l’obiettivo di consolidare e rafforzare le politiche integrate sui territori.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!