Escursione fatale. Militare precipita e muore

Nardò. Antonio Presicce, maresciallo ad Udine, ha perso la vita assieme ad un collega per una tragica fatalità

NARDO’ – Pare sia scivolato da un sentiero di montagna. Un volo di 180 metri che non gli ha dato scampo. Il suo corpo è finito nel greto del canalone del monte Plauris, nel Comune di Venzone (Udine). La notizia ha lasciato sotto shock l’intera comunità neretina. Perché a perdere la vita in quel canalone è stato Antonio Presicce, 45 anni, primo maresciallo presso la caserma “Berghinz” di Udine. Di Nardò. Ad Udine Presicce aveva trovato l’amore e lì si era stabilito da diversi anni. Due giorni fa si trovava su quel sentiero assieme al collega e amico Edi Puzzolo, 47 anni. I due avevano deciso di approfittare di un giorno di licenza ordinaria per fare un’escursione sulle montagne. Ma già martedì sera, non vedendoli rientrare, i parenti hanno dato l’allarme ed infatti le ricerche sono iniziate subito con gran dispiegamento di forze e si sono protratte per tutta la mattinata di ieri fino alle 14.30, quando è avvenuto il ritrovamento e la speranza che i due militari fossero ancora vivi è svanita per sempre.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!