Rossella Urru, dal Pd un odg in Consiglio

Lecce. Il gruppo del Pd chiede al presidente Gabellone di farsi promotore di una mobilitazione istituzionale

LECCE – Il presidente della Provincia di Lecce assuma iniziative concrete per sensibilizzare alla liberazione di Rossella Urru, la cooperante italiana della Ong Cispa rapita in Algeria. Lo hanno chiesto i consiglieri provinciali del Pd in un ordine del giorno da discutere al prossimo Consiglio utile. A Gabellone i gruppo del Pd chiede di promuovere una mobilitazione istituzionale per contribuire a risolvere positivamente la questione. Ecco la richiesta di ordine del giorno del Pd: IL CONSIGLIO PROVINCIALE Premesso che: – nella notte tra sabato 22 e domenica 23 ottobre 2011, nei campi profughi saharawi di Rabuni, nei pressi di Tindouf in Algeria, sono stati rapiti tre cooperanti, tra i quali Rossella Urru italiana della ONG CISP. Rossella Urru si è laureata in Cooperazione internazionale alla Facoltà di Conservazione dei Beni culturali di Ravenna, con una tesi proprio sul popolo Saharawi; – il rapimento sarebbe avvenuto ad opera di un gruppo armato proveniente dal Mali; – il Presidente della Repubblica Araba Saharawi Democratica (RASD), Mohamed Abdelaziz, con una lettera indirizzata al segretario generale dell’ONU Ban Ki-moon, ha chiesto una condanna della comunità internazionale dell’accaduto e un sostegno al Fronte Polisario nel contrasto al terrorismo; – secondo il Presidente Abdelaziz “questo attacco terroristico contro dei campi profughi dove vivono rifugiati saharawi pacifici, donne, bambini, anziani, disabili, rappresentanti di organizzazioni internazionali e di ONG che lavorano in campo umanitario, è volto ad intimidire i cooperanti stranieri, alterare la solidarietà internazionale nei confronti dei rifugiati e in questo modo privarli dell’aiuto umanitario”; – 31 ottobre l'esercito algerino ha arrestato quattro persone che si ritiene abbiano legami con il commando che ha rapito tre cooperanti europei; Considerato che: – a seguito dei gravissimi fatti avvenuti si è messo in atto un impegno politico e diplomatico volto ad addivenire ad una positiva soluzione della vicenda e che, a tal fine, numerose istituzioni ed organizzazioni della società civile hanno promosso pronunciamenti ed iniziative per la liberazione di Rossella Urru e degli altri cooperanti rapiti. CHIEDE AL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA – di sollecitare e sostenere tutte le azioni politiche e diplomatiche volte alla liberazione di Rossella Urru e degli altri cooperanti rapiti ; – di sostenere la campagna per la liberazione di Rossella Urru attraverso tutti gli strumenti che riterrà più utili a tale scopo; – di proseguire nelle attività di cooperazione internazionale e aiuto umanitario a favore dei profughi saharawi, nell'obiettivo di una soluzione equa e pacifica della questione saharawi; – di promuovere una mobilitazione istituzionale, esponendo sul Palazzo dei Celestini, sede della Provincia, una gigantografia di Rossella Urru e invitando le altre Istituzioni a locali a procedere in tal senso. Salvatore Piconese Cosimo Durante Alfonso Rampino Gabriele Caputo Roberto Schiavone

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!