Concorso lungometraggi. Un omaggio a Ken Russell

Lecce. Mostre, concerti, libri per il Festival del Cinema

LECCE – A tredici anni dalla nascita, il Festival del Cinema Europeo si conferma una manifestazione al passo con i tempi, guardando ai grandi eventi culturali dell’Europa e del Mediterraneo e particolarmente attenta al dialogo interculturale. Festa della cultura europea e mediterranea, presenta in ogni edizione circa 100 film tra lungometraggi, corti e documentari provenienti da molti Paesi Europei, riservando un canale di dialogo privilegiato con i giovani artisti. Ogni anno accoglie a Lecce numerosi ospiti internazionali: registi, attori, produttori e distributori intervengono per presentare i loro film e incontrare il pubblico, offrendo una testimonianza diretta della propria attività in un confronto vitale e stimolante con il cinema. La selezione delle opere proposte nelle varie sezioni mette in evidenza la presenza di registi di notevole talento, poco conosciuti al grande pubblico, ma assolutamente maturi da un punto di vista artistico e formale. La manifestazione salentina, accanto al Concorso lungometraggi europei, ospita spazi di approfondimento tra cui una Sezione sulla cinematografia di un Paese dell'area Euro-Mediterranea, Omaggi a personaggi della cinematografia italiana e internazionale, Sezioni dedicate ai cortometraggi e ai documentari che rappresentano un percorso di ricerca di nuovi temi e linguaggi audiovisivi, il Premio Mario Verdone, il Premio LUX del Parlamento Europeo. CONCORSO LUNGOMETRAGGI EUROPEI Partecipano al Concorso, in anteprima italiana, dieci film europei in lingua originale, selezionati da Cristina Soldano, vagliati da una Giuria Internazionale, presieduta da Luciana Castellina e composta da Dimitri Eipides, Nerina T. Kocjancic, Labina Mitevska, Susanna Nicchiarelli. Le pellicole concorrono ai seguenti premi: Ulivo d’oro al Miglior Film, Premio per la Migliore Fotografia, Premio per la Migliore Sceneggiatura, Premio Speciale della Giuria, Premio S.N.G.C.I. per il Miglior Attore Europeo, Premio Officine Lab al Miglior Attore non Protagonista, Premio Speciale del Pubblico, Premio Cineuropa, Premio FIPRESCI assegnato da unaGiuria Internazionale di critici cinematografici formata da Jon Asp, Bruno Torri, Eva Zaoralova. I film in Concorso: Spagna: NO TENGAS MIEDO regia di Montxo Armendariz (2011) Svezia: HAPPY END regia di Bjorn Runge (2011) Polonia: FEAR OF FALLING regia di Bartosz Konopka (2011) Norvegia: OSLO, AUGUST 31ST regia di Joachim Trier (2011) Italia: VACUUM regia di Giorgio Cugno (2012) Austria: KUMA regia di Umut Dag (2012) Danimarca: MISS JULIE regia di Linda Wendel (2011) Russia: BEDOUIN regia di Igor Voloshin (2011) Germania: ABOVE US ONLY SKY regia di Jan Schomburg (2011) Croazia: DADDY regia di Dalibor Matanic (2011) EVENTO SPECIALE FUORI CONCORSO INDIGNADOS (Francia, 2012) di Tony Gatlif, che documenta la ribellione pacifica al sistema e la rivendicazione del diritto naturale di cittadini del mondo. Un particolare adattamento del libro Indignatevi! trenta pagine nate dalla rabbia del novantaquattrenne ex-politico e scrittore berlinese naturalizzato francese, Stéphane Hessel, che ha innescato un ‘movimento’ diffusosi in breve in tutto il mondo. Il nuovo film del regista di Exils (Premio della regia a Cannes nel 2004) trasmette un messaggio socio-politico, umanista e “rivoluzionario” fondato sul valore della resistenza all'emarginazione e alla dittatura del denaro. OMAGGIO A KEN RUSSELL A pochi mesi dalla sua scomparsa, il Festival del Cinema Europeo dedica un omaggio a KEN RUSSELL (1927 – 2011), curato dal critico cinematografico Massimo Causo, con una rassegna di sei film. Il grande regista inglese, purtroppo dimenticato negli ultimi anni della sua vita, ha attraversato classici della letteratura e vite di grandi artisti con un'enfasi iconoclasta spesso potentemente visionaria. Scandaloso per scelta e provocatorio per vocazione, Russell ha saputo scuotere il mondo del cinema con opere come DONNE IN AMORE (da D.H. Lawrence, Oscar a Glenda Jackson) e I DIAVOLI (da A. Huxley), ha instillato potenza visionaria nell'opera rock cinematografica (TOMMY, 1975, dagli Who;LISZTOMANIA, 1975, sulla vita di Liszt), ha percorso il difficile compromesso tra genio e vita nelle estreme biografie di artisti come Tchaikovsky (L'ALTRA FACCIA DELL'AMORE, 1970), Mahler (LA PERDIZIONE, 1974), Rodolfo Valentino (VALENTINO, 1977), ha reinventato miti letterari con un furore visionario tanto radicale quanto puro (GOTHIC, 1986, sulla sfida tra Byron, Polidori, Percy e Mary Shelley da cui nacque il mostro di Frankenstein; L'ULTIMA SALOME, 1988, rilettura di Oscar Wilde). I film presentati: I diavoli (1971) La perdizione (1974) Tommy (1975) Gothic (1986) L'ultima Salomè(1988) Whore (1991) CINEMA ED EUROPA: PREMIO LUX del Parlamento Europeo Sabato 21 aprile sarà presentato LE NEVI DEL KILIMANGIARO di Robert Guédiguian (Francia 2011), film vincitore della quinta edizione del Premio LUX, riconoscimento con il quale il Parlamento Europeo premia il cinema europeo con l’obiettivo di avvicinare l'Europa e i suoi cittadini attraverso il cinema, dando una maggiore visibilità ai film dell'Unione . A seguire, la Tavola Rotonda realizzata in collaborazione con il Parlamento Europeo “IL PLURALISMO DEL CINEMA EUROPEO. L'URGENZA DELLA CROSSMEDIALITA' QUALE DRIVER NELLA GOVERNANCE INTERNAZIONALE”. Interventi: “Il pluralismo del cinema autoriale in Europa”, Bruno Torri (Presidente del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani) “La digitalizzazione nelle sale cinematografiche europee”, Elisabetta Brunella (Segretario Generale di MEDIA Salles) “Nuove tendenze nel finanziamento del cinema indipendente in Europa”, Alessia Sonaglioni (Project Manager a EURIMAGES) “I fattori che condizionano i consumi mediali del cinema europeo autoriale in ambito transnazionale e internazionale”, Gianni Celata (direttore del Multimedia Lab-Cattid di Sapienza Università di Roma, docente di Economia dei Media e dell'ICT.) “La Crossmedialità al servizio di una governance cinematografica europea”, Stefano Cristante (Presidente del Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università del Salento) Modera Valeria Fiore (Direzione Generale Comunicazione, Ufficio d'Informazione in Italia del Parlamento Europeo.) CINEMA EUROMEDITERRANEO: CINEMA SLOVENO La sezione approfondisce la conoscenza della cinematografia dei Paesi dell'Area Euromediterranea, promuovendone lo sviluppo e l’interrelazione. Quest’anno la rassegna, dedicata al cinema sloveno e realizzata in collaborazione con lo Slovenian Film Centre, presenta cinque film. I film in programma: EKSPRES EKSPRES (EXPRESS, EXPRESS) 1996 – Regia di Igor Sterk V LERU (IN FOLLE) 1999 – Regia di Janez Burger SELESTENJE (STORMIRE FRUSCII NEL PAESAGGIO) 2002 – Regia di Janez Lapajne SLEPA PEGA (PUNTO DEBOLE) 2002 – Regia di Hanna Antonina Wojcik-Slak OCA (PAPA’) 2010 – Regia di Vlado Skafar OMAGGIO AL CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA La sezione promuove alcune delle attività della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia, quali il restauro a cura della Cineteca Nazionale e la Scuola Nazionale di Cinema. In programma la presentazione del restauro in edizione digitale full HD a cura di CSC – Cineteca Nazionale sulla base dei negativi originari, con il contributo e la supervisione del regista del lungometraggio di animazione UN BURATTINO DI NOME PINOCCHIO Giuliano Cenci (1972), in collaborazione con la Cineteca Nazionale. Inoltre, la presentazione di alcuni cortometraggi e saggi di diploma del 2011 degli allievi della Scuola Nazionale di Cinema, in collaborazione con la CSC Production, la società di produzione del Centro Sperimentale di Cinematografia: PROVA D’ABITO di Laura Plebani; FINE SETTEMBRE di Alessandro Tamburini; IO TRA DI VOI di Michele Vannucci;QUESTA LUCE di Andrea Fasciani; L'ESTATE CHE NON VIENE di Pasquale Marino; L'AUDIZIONE di Davis Kanepe; FRAGOMENI ULTIMO ROUND di Michele Cadei; IL DIECI di Daniel Mejia; RAMBO E MILENA di Margherita Ferri. Due gli eventi speciali: – anteprima del teaser di DICIANNOVE E SETTANTADUE di Sergio Basso (Italia, 2012), docufilm su Pietro Mennea, prodotto da SharonCinema Production e CSC Production. – LA TANA DEL BIANCONIGLIO di Linda Parente (Italia, 2011) con Massimo Lello, Maria Grazia Cucinotta, Gianni Musy. Un progetto solidale finalizzato alla raccolta fondi destinati ad aiutare la popolazione aquilana afflitta dal terremoto del 6 aprile 2009. Realizzato con il supporto tecnico della SNC-Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia. Completa la sezione, l’incontro FORMARSI E PRODURRE CON IL CINEMA moderato da Silvio Maselli (Direttore Apulia Film Commission), con Marcello Foti, (Direttore Generale del Centro Sperimentale di Cinematografia) e alcuni allievi della Scuola Nazionale di Cinema, Pino Guario (Direttore dell'Accademia del Cinema dei Ragazzi di Enziteto) accompagnato da alcuni studenti, i registi dei cortometraggi fuori concorso di Puglia Show, i produttori Rita Surdo (SharonCinema Production), Manuela Bordoni (CSC Production), registi e produttori pugliesi. CONCORSO DI CORTOMETRAGGI PUGLIA SHOW Il Concorso è riservato esclusivamente a giovani registi pugliesi (fino a trentacinque anni). Le selezioni dei film, valutati in base alla regia, all’interpretazione, al montaggio e alla fotografia, a cura di Luigi La Monica, hanno portato alla scelta di ventuno cortometraggi. La Giuria, composta da Ingrid Hammond, Andrea Piersanti, Lorenzo Procacci Leone, assegnerà il Premio CNC e il Premio AUGUSTUS COLOR. SHORT MATTERS! Rassegna dei cortometraggi vincitori del Prix UIP on tour 2011 e nominati all’European Short Film Awards 2011 dell’European Film Academy, tra cui il Vincitore del Miglior Cortometraggio Europeo 2011 THE WHOLLY FAMILY di Terry Gilliam. EVENTI SPECIALI: IL VIAGGIO DI SETH A OTRANTO di Michele Fasano (Italia, 2009) – Il documentario descrive i contenuti sapienziali del mosaico pavimentale della Cattedrale di Otranto e li attualizza tramite un viaggio nei nostri giorni, attraverso l’orizzonte mediterraneo orientale al quale Otranto apparteneva quando il mosaico fu steso. RADICI di Carlo Luglio (Italia, 2011) – Un viaggio musicale con Enzo Gragnaniello nella memoria di una Napoli di “sotto”, dei suoi luoghi magici, mitologici e storici. Ma anche un percorso nella città di “sopra”, attraverso i suoi monumenti e i quartieri più vivi, sempre punteggiato da performance realistiche e oniriche con i Sud Express che si intrecciano in siparietti con artisti partenopei e con l'apporto di immagini cinematografiche di repertorio di una Napoli del dopoguerra e degli anni Settanta. CINEMA & REALTA’, consueta sezione di documentari dedicata a temi sociali e culturali, propone un’occasione di riflessione sui seguenti temi: LA DIGNITA' DEL LAVORO L’ACCORDO di Jacopo Chessa (Italia, 2011) PRIVILEGI OPERAI di Gianni Ubaldo Canale e Gianfranco Crua (Italia, 2011) SIC FIAT ITALIA di Daniele Segre (Italia, 2011) L'IMMIGRAZIONE: RESPONSABILITA' E SOSTEGNO I NOSTRI ANNI MIGLIORI di Matteo Calore e Stefano Collizzolli (Italia, 2011) LIFE IN ITALY IS OK di Gianfranco Marino, Emergency – Programma Italia (Italia, 2011) FERRHOTEL di Mariangela Barbanente (Italia, 2011) BENVENUTI IN ITALIA, documentario corale realizzato da cinque giovani migranti: A. Amiri, H. Dera, H. Dilara, Z. M. Ali, D. Yimer (Italia, 2012) SOLTANTO IL MARE di Dagmawi Yimer, Giulio Cederna, Fabrizio Barraco (Italia, 2011) C.A.R.A. ITALIA di Dagmawi Yimer (Italia, 2010) L’ALTRA CITTA’ di Filippo Cariglia e Cristian Sabatelli (Italia, 2012) LA PERMEABILITA' DEL MONDO CARCERARIO AGLI INTERVENTI ESTERNI CESARE DEVE MORIRE di Paolo e Vittorio Taviani (Italia, 2012) 148 STEFANO. MOSTRI DELL’INERZIA di Maurizio Cartolano (Italia, 2011) Accanto alle proiezioni della sezione, una serie di incontri per suscitare riflessioni, discussioni, scambi. Martedì 17 LA DIGNITA’ DEL LAVORO Una riflessione sulla giusta dimensione del lavoro, sulla necessità del cambio di paradigma, di cui non si deve aver paura. Interventi: Luciana Castellina, Giorgio Airaudo (Segretario Nazionale Fiom, Responsabile Settore Auto), Rosario Rappa (Fiom Taranto), Salvatore Bergamo (Fiom Lecce), Oronzo Spagnolo(dipendente Gruppo Rossi Lecce), Annarita Morea (dipendente Gruppo ST Microelectronics), Jacopo Chessa, Daniele Segre, Gianni Ubaldo Canale e Gianfranco Crua (registi). Giovedì 19 L'IMMIGRAZIONE: RESPONSABILITA' E SOSTEGNO Focalizza l’inspiegabile logica economica che ha determinato e determina una disuguaglianza oggi non colmabile, frontiere portatili, conflitti interetnici, forme di accoglienza inclusive, la mancanza di un piano universale che abbia come obiettivo il cosmopolitismo della differenza. Interventi: S. E. Giuliana Perrotta (Prefetto di Lecce), Nicola Fratoianni (Regione Puglia, Assessore alla Cittadinanza Attiva e Politiche di Inclusione dei Migranti), Nunzia Baglivo (Emergency, coordinatore d'area del Salento), Antonella Cazzato (Cgil Lecce), Piero Soldini (Responsabile Politiche per l’Immigrazione Cgil), Don Raffaele Bruno (Associazione Libera), Anna Caputo(Presidente Arci Lecce – Gruppo di Lavoro Nazionale Immigrazione e Asilo), Yvan Sagnet (Leader della rivolta dei lavoratori braccianti alla Masseria Boncuri, Nardò), Gigi Perrone(Dipartimento per l’Immigrazione-Università del Salento), Klodiana Cuka (Associazione Integra Onlus), Paolo Paticchio (Presidente Associazione Terra del Fuoco-Mediterranea), tutti i registi dei film della sezione Cinema e Realtà. Venerdì 20 LA PERMEABILITA' DEL MONDO CARCERARIO AGLI INTERVENTI ESTERNI Come migliorare il servizio e garantire la sicurezza, dare un valore alla qualità della pena, creare per il detenuto spazi di autonomia e spazi di affettività. Dibattito con il Sen. Alberto Maritati, Antonio Fullone (Direttore Casa Circondariale di Lecce), Riccardo Secci (Comandante Reparto Polizia Penitenziaria Casa Circondariale Lecce). Giovedì 19 alle ore 16,00 il Festival presenta nella Casa Circondariale di Lecce il film”CESARE DEVE MORIRE” di Paolo e Vittorio Taviani, Orso d'oro al Festival di Berlino, interpretato dai detenuti del laboratorio teatrale di Rebibbia. Sarà presente l'attore Salvatore Striano. PAROLE DI CINEMA Dal 18 al 21 alle ore 18.00, presentazioni di libri e incontri con gli autori. Presso Liberrima – All’ombra del Barocco, Ristorante Caffè: Mercoledì incontro con Michele Fasano e Giovanni Barba per il libro OTRANTO, IL MOSAICO, IL VIAGGIO DI SETH, di M. Fasano, L.Pasquini, G.Barba, Sattva Films editore. Giovedì incontro con Oscar Iarussi per il suo libro C’ERA UNA VOLTA IL FUTURO – L’ITALIA DELLA DOLCE VITA, Il Mulino editore. In collaborazione con Società editrice il Mulino e Cantieri Teatrali Koreja. Venerdì incontro con Sergio Castellitto per il libro SENZA ARTE NE’ PARTE di Enrico Magrelli, Rubbettino editore. Sul sagrato della Chiesa di Sant’Irene: Sabato incontro con Margaret Mazzantini per il suo libro MARE AL MATTINO, Einaudi editore. Mercoledì nella sala 1 dopo la proiezione del film ‘Radici’ alle 21, il concerto di Enzo Gragnaniello e Sudexpress. Ingresso 5 euro. ‘Mala vista social tour’ è un evento articolato, caratterizzato dalla fusione del linguaggio cinematografico e di quello musicale, dell’immagine e del suono, la cui sintesi da vita a un affresco ricco e originale della città, dei suoi dintorni e delle diverse culture che le abitano. Il 20 aprile alle Officine cantelmo ‘Stribor Kusturica and the Poisonores’ alle 23.00 alle Officine Cantelmo. La band produce uno stile musicale unico e specifico dal nome kitsch-soul. E’ un tipo di musica che fonde stili diversi e rompe i generi, creando un dialogo fra stili e strumenti che produce armonia dalle differenze. E’ musica potente fondata su ritmi balcanici con musica Serba ‘Kafana’ con stile gitano alle origini. Ingresso libero. Il Festival, riconosciuto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali “manifestazione d’interesse nazionale”, è ideato e organizzato dall’Associazione Culturale “Art Promotion”. Riceve il sostegno di: Comune di Lecce, Ministero per i Beni e le Attività Culturali-Direzione Generale Cinema, Regione Puglia-Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo, Puglia Promozione, Parlamento Europeo, Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia, Provincia di Lecce, CCIAA della Provincia di Lecce, Forum Austriaco di Cultura, Ambasciata di Francia, Ambasciata di Spagna, Istituto Polacco di Roma, Ambasciata di Svezia. Main Sponsor: GSF. Si svolge con il Patrocinio e in collaborazione con: Fondazione Apulia Film Commission, S.N.C.C.I., S.N.G.C.I., FIPRESCI, Centro Nazionale del Cortometraggio, Augustus Color, AIACE Nazionale, Università del Salento, Officine Artistiche, Libreria Liberrima, Apollonio Vini, Futuro Remoto Gioielli, Officine Cantelmo, Vestas Hotels & Resorts, Autosat-Concessionaria Alfa Romeo. Media Partner: Cineuropa, Cinecittà News, Radio Cinema. Il Festival del Cinema Europeo di Lecce è membro dell’Associazione Festival Italiani di Cinema, del circuito CineNetFestival ed è patrocinato da Festival of Festivals.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!