Gianvito Rizzo, ‘un programma è una promessa’

Guagnano. Presentata la lista “L’Altra Primavera’: dieci candidati e cinque obiettivi principali. “Perché – dice l’aspirante sindaco – c’è bisogno di aria nuova”

GUAGNANO – Dopo mesi di lavoro per mettere insieme la squadra che potesse presentarsi come la più adeguata agli occhi dei cittadini, la squadra de “L’Altra Primavera” è pronta per scendere in campo in vista delle prossime elezioni. Una lista che rappresenta il risultato finale di un laboratorio politico, di un’officina pensante e creativa, di mesi di intenso dibattito, di confronto dialettico, di voglia di spendersi per la comunità e la politica. Una coalizione civica che si avvale del contributo di forze politiche e movimenti che hanno sensibilità culturali propri della tradizione di sinistra e riformista, di quella moderata di centro e cattolico-democratica. Il candidato sindaco Gianvito Rizzo due giorni fa ha presentato i candidati agli elettori della frazione di Villa Baldassarri, mentre ieri è stata la volta delle presentazioni a Guagnano. “La nostra lista non è nata per comandare il Comune – ha sottolineato Rizzo –, né per occuparlo come è accaduto ultimamente. È nata per vincere questa tornata elettorale e per governare il cambiamento; per portare le istanze e desideri dei cittadini nella casa comunale, che deve diventare soprattutto la loro casa e non soltanto quella dei dipendenti comunali, dei consiglieri, degli assessori e del sindaco”. Ecco i dieci candidati: Eleonora Guerrieri, Monia Quarta, Massimiliano Guerrieri, Salvatore Guerrieri, François Imperiale, Guido Marzo, Renzo Perrone, Antonio Tramacere, Antonio Degli Atti, Angelo Bianco. Cinque i progetti primari della lista: sviluppo economico e lavoro; enoturismo e valorizzazione del territorio; assistenza e aiuto a famiglie in difficoltà e anzian; partecipazione e governo dei cittadini; stabilità e continuità dell’azione amministrativa. “Un progetto è una promessa, ne siamo consapevoli – ha concluso Rizzo –. Per noi è un progetto e una promessa di cose realizzabili. C’è bisogno di aria nuova, di profumo di pulito, di vento rinnovatore, di un’Altra Primavera”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!