Pasquetta a base di droga e alcol

Gallipoli. Superlavoro per i carabinieri di Gallipoli. In un caso è stata anche sfiorata una rissa che avrebbe potuto avere conseguenze tragiche

GALLIPOLI – Una Pasquetta tutt’altro che tranquilla, quella appena trascorsa. Il maltempo non ha infatti scoraggiato gli assuntori di droga e di alcol che così sono finiti nella rete dei carabinieri che, di contro, hanno intensificato i controlli su strada. Complessivamente sono state denunciate in stato di libertà 17 persone; elevate 115 contravvenzioni al Codice della strada; ritirate nove patenti per guida in stato di ebbrezza; sottoposti a sequestro cinque veicoli; segnalati all’Autorità prefettizia, quali assuntori di sostanze stupefacenti, undici giovani; denunciati in stato di libertà 17 turisti; sottoposti a sequestro una roncola e due coni di bottiglia. Nonostante le condizioni meteo avverse, il litorale ionico è stato meta di migliaia di giovani provenienti da tutta la Regione e da quelle limitrofe di Campania e Calabria. I controlli in materia di circolazione stradale, effettuati in prossimità dei vari locali ove erano state organizzate dei festeggiamenti dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno permesso di ritirare, per guida in stato di ebbrezza, nove patenti di guida: tutti i conducenti sono stati denunciati in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza. Tra questi anche giovani turisti provenienti dalle province di Salerno, Brindisi e Taranto, che sono stati fermati e sottoposti a controllo mentre, dopo i festeggiamenti, stavano tornando presso le proprie abitazioni. L’età dei giovani denunciati va dai 23 e i 36 anni; tutti sono stati sorpresi con un tasso alcolemico tra 0,79 g/l al 2,07 g/l, picco della giornata, di una ragazza di Manduria. Altro risultato significativo, quello raggiunto da un giovane di Mesagne, trovato positivo con un tasso pari a 1,88 g/l. Tali risultati sono stati ottenuti su un totale di 299 persone complessivamente sottoposte a controllo, grazie all’utilizzo di apparati etilometrici impiegati all’interno di frequenti posti di controllo volanti, strategicamente dislocati ed organizzati su tutto il territorio. Da sottolineare che grazie all’utilizzo di un apparecchio che controlla preliminarmente il tasso alcolemico presente nel sangue, segnalando la positività o meno della guida in stato di ebbrezza e sottoponendo così solo le persone ebbre all’esame etilometrico vero e proprio (c.d. “precursore”), i carabinieri sono riusciti ad aumentare in maniera esponenziale il numero delle persone controllate. Nel corso dell’attività, complessivamente sono state identificate 212 persone, provenienti da Puglia, Marche, Calabria e Campania. I carabinieri di Nardò e Copertino, inoltre, hanno denunciato per detenzione ai fini di spaccio, quattro giovani tarantini, 18enne il più giovane, 20enne il più grande, poiché, a seguito di perquisizione personale e veicolare, nei pressi di un locale gallipolino, sono stati trovati in possesso di hashish ed in particolare, di 3,1 grammi, suddivisi in dieci dosi, 2,9 grammi, suddivisi in otto dosi, 3,8 grammi, suddivisi in altre due dosi. I giovani avevano occultato la sostanza anche all’interno delle scarpe, al fine di tentare di eludere i controlli. Uno dei quattro giovani, inoltre, per evitare di essere identificato, si è dato alla fuga a piedi tra le dune del litorale, ma è stato velocemente bloccato dai militari. Un 50enne salentino, sul lungomare, in prossimità di un locale, bloccato a bordo della sua macchina in coda a causa del traffico, è stato trovato in possesso di una roncola di grosse dimensioni; ai carabinieri ha dichiarato “che si voleva accertare del motivo per il quale si era creata la coda e stava raggiungendo a piedi i propri amici per scherzare”. La roncola è stata sottoposta a sequestro e il 52enne denunciato per detenzione non giustificata di oggetti atti ad offendere. I carabinieri in borghese hanno anche evitato quella che poteva trasformarsi in vera e propria tragedia. In prossimità di un locale, due 25enni tarantini, già noti per reati di varia natura, dopo essere stati allontanati dal locale per aver creato problemi, si erano armati di due coni di bottiglia rotti e stavano facendo rientro nel locale, dove due buttafuori impedivano l’accesso. Fortunatamente i carabinieri li hanno individuati e bloccati in tempo e denunciati per tentata violenza privata e possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere. I due coni di bottiglia sono stati sottoposti a sequestro. I carabinieri della Stazione di Galatone, a Galatone, hanno dennciato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio un 28enne del posto, trovato in possesso di 17 grammi di marijuana, suddivisa in sette dosi. Durante lo stesso servizio sono stati complessivamente segnalati all’autorità prefettizia undici giovani turisti, di età compresa tra i 18 e i 31 anni. All’attività di Pasquetta hanno preso parte un totale di dieci pattuglie tra autoradio del dipendente Nucleo Operativo e Radiomobile e delle Stazioni, per un totale di 23 carabinieri, tra borghese e divisa.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!