Pasquetta? Meglio in città

Lecce. Ecco le iniziative per festeggiare in modo inusuale Pasquetta e ‘Lu Riu’

LECCE – Anche quest’anno il week end pasquale dei leccesi è più lungo degli altri. L’assessorato al Turismo propone infatti un invito ai turisti a prolungare la propria permanenza nella “capitale del barocco”. Per i salentini si tratta di un’occasione per trascorrere in città il giorno della Pasquetta e nel parco naturale del bosco di Rauccio, adiacente alla città, la giornata de “Lu Riu”, la tradizionale Pasquetta dei leccesi, approfittando di una rilassante alternativa alle gite fuori porta ed evitando così le lunghe ed estenuati code di questi giorni. Grazie al progetto curato da “Musica e Dintorni”, Lecce si trasformerà il giorno di Pasquetta in un palcoscenico all’aperto, con esibizioni live di band itineranti e musica di ogni genere, artisti di strada, visite guidate, spazi allestiti e dedicati ai bambini, che potranno divertirsi con i tanti giochi per l’infanzia. Il programma, già partito ieri con l’esibizione della banda della Città di Scorrano, continua oggi con le marching band più coinvolgenti, quest’anno la Conturband, le Ninfee della Tamorra, Olivoil Jazz Band, i Bandita, Famfara Populara, che animeranno le strade leccesi con le loro allegre parate, in orari diversi e partendo da più punti della città. I concerti più colti e impegnativi, ispirati alla musica rinascimentale e barocca, si terranno nel teatro comunale Paisiello, con ingresso libero, per dare a chiunque la possibilità di apprezzare momenti musicali diversi. E nella giornata de “Lu Riu”, è ancora il parco naturale del bosco di Rauccio a essere protagonista per un giorno, in una manifestazione ormai tradizionale, giunta alla sua 14^ edizione, con le tante iniziative e attività organizzate “ad hoc” per promuovere la conoscenza del parco e fruire del verde incontaminato, per accogliere un pubblico numeroso, amante e rispettoso della natura, che ha voglia di trascorrere momenti di svago all’aria aperta, immersi in uno splendido paesaggio primaverile. Anche quest’anno non mancheranno le visite guidate all’antica lecceta, i percorsi cicloturistici guidati, con le guide dell’associazione Terredimezzo, i corsi di orienteering e le escursioni guidate di nordic walking, una disciplina che riscopre con il benefico utilizzo di bastoncini il gesto naturale della camminata, organizzati da Estrema e le attività presso la Masseria del Parco. In masseria, oltre a poter visitare il centro recupero tartarughe, saranno proiettati alcuni filmati e si potrà visionare il materiale didattico-scientifico, grazie all’aiuto dei volontari del Wwf, per approfondire gli aspetti caratteristici del parco. Tutti potranno partecipare ai laboratori creativi e alle attività ludiche, e per i bambini e i ragazzi saranno dedicati i classici giochi di movimento, organizzati sul prato dall’Ente sportivo Msp, con l’irrinunciabile laboratorio per la costruzione di aquiloni, alcuni dei quali, i più colorati ed acrobatici, si libreranno festosi nel cielo e saranno il segno di questa bellissima giornata di festa. Dalle ore 11.00 in poi, si esibiranno tre gruppi musicali differenti, “Comu Veri Cantori”, il gruppo di pizzica “Ajera Mea”, il movimentato gruppo di musica rap e hip-pop Bloody Mary e, dalle ore 13.00 alle 16.00, si potranno imparare i segreti della nostra pizzica, grazie allo stage di danza curato da Matilde Mastria. I dettagli del programma della Pasquetta e de Lu Riu, si potranno visionare sul sito istituzionale dell’amministrazione Comunale, www.comune.lecce.it, nella sezione dedicata alla cultura mentre orari e percorsi della linea speciale Lu Riu, gli autobus gratuiti messi a disposizione da Sgm per chiunque voglia raggiungere il parco con i mezzi pubblici, sono pubblicati in allegato al programma.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!