Cacciari e Fusco: Respingiamo il ricatto 'occupazione o salute'

Brindisi. Ieri la conferenza sul tema del benessere che ha inaugurato il comitato elettorale di Roberto Fusco

BRINDISI – Con la conferenza sul tema del benessere è stato inaugurato ieri sera il comitato elettorale del candidato sindaco della Lista “Si Roberto Fusco Sindaco” sito in piazza Vittoria. A parlare di benessere è intervenuto, tra gli altri, Paolo Cacciari, uno dei massimi esponenti italiani della “decrescita”, la corrente di pensiero politico, economico e sociale favorevole alla riduzione controllata, selettiva e volontaria dei consumi e quindi della produzione di beni non necessari. Secondo Cacciari “la crescita economica, intesa come accrescimento costante del Prodotto Interno Lordo (Pil), non porta a un maggior benessere. Questa idea è in contrasto con il ‘senso comune’ della società cosiddetta ‘moderna’, che identifica la crescita del Pil con l'aumento del livello di vita. Il Pil non può essere l’unico modo di misurazione della crescita di una comunità, perché non misura l’educazione e l’istruzione che riusciamo a dare ai nostri figli, non misura lo stato di salute di una collettività, non misura la sicurezza, non misura tante cose che sono fondamentali. Il miglioramento delle condizioni di vita deve quindi essere ottenuto non con l'aumento dei consumo di merci ma con il miglioramento dei rapporti sociali, dei servizi collettivi, della qualità ambientale”. “E il benessere a Brindisi – ha affermato l’avv. Roberto Fusco – passa da uno sviluppo ecosostenibile. Diciamo sì alle industrie sul territorio brindisino per dare una risposta alla richiesta di occupazione, ma non a discapito della salute. Stare in salute ci permette di lavorare e, quindi, di apprezzare il vivere. Respingiamo chi ci ricatta proponendoci l’alternativa tra occupazione e salute. E’ un atto criminale al pari di chi chiede ‘o la borsa o la vita’. Si possono e si devono avere entrambe le cose: occupazione e salute. Se le industrie, invece di mirare al massimo dei profitti – conclude il candidato sindaco Roberto Fusco – investissero nell’ambiente, sicuramente ne guadagneremmo in benessere”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!