Tennistavolo. Il gran premio abbatte le differenze

Lecce. Disabili e normodotati, insieme, in una sfida aperta ad atleti di tutta la Puglia

Di Riccardo Longo LECCE – Con grande entusiasmo la sezione provinciale del Centro Sportivo Italiano ha organizzato il primo gran premio regionale di tennis-tavolo, al quale hanno partecipato con tanta sportività e amicizia numerosi atleti provenienti da tutta la regione, disabili e normodotati. La manifestazione, perfettamente organizzata dal Csi con la collaborazione di Utopia Sport, si è tenuta a Lecce, nella palestra adiacente alla struttura dedicata a San Domenico Savio. Le gare hanno avuto inizio alle ore 9:00, durante le quali si sono scontrati atleti che già conoscono il mondo del tennis-tavolo insieme ad alcune nuove leve. Da evidenziare un grande passo avanti degno di ogni lode da parte dell’organizzazione: gli atleti disabili hanno avuto la possibilità di giocare con i normodotati, diminuendo così sempre più le differenze fra le due categorie dando la possibilità di una ancora maggiore integrazione. Vincitore della categoria “Veterani” è stato Carlo Pinto, atleta di Pisignano proveniente dall’associazione Utopia sport. Nella categoria “Senior” sfortunato secondo posto di Mulino, che cade in finale contro Colaci. Buona la prova di Paolo Congedo, arrivato primo nella categoria under 21, mentre Andrea Turco, sempre di Utopia Sport, raggiunge il primo posto nella categoria juniores. Il primo posto femminile va ad Anna Grazia Turco, mentre De Carlo guadagna il primo posto della categoria ragazzi. Buona anche la prova di Davide Borgia e di Marco De Santis, di Martano, arrivati rispettivamente secondo e terzo. Durante la manifestazione presente anche il presidente regionale del Comitato Paralimpico Antonio Vernole e la signora Serafina Grandolfo, consigliera nazionale del Csi. “Per il CSI non esistono differenze fra atleti disabili e normodotati”, ha commentato il direttore tecnico del Csi Michele De Giorgi, mentre il presidente Marco Calogiuri ha già annunciato il prossimo appuntamento che si terrà nel mese di marzo con la storica corsa campestre.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati