Il Petruzzelli accoglie i clochard. La neve non ferma le buone notizie

Emiliano ed Alemanno. Due stili e due modi per gestire l’emergenza

Due foto possono essere prese da esempio a sintetizzare tutto ciò che è accaduto in Italia in un settimana di gelo. Non il canal Grande ghiacciato, non i pullman sommersi da tre metri di neve a Foggia. Non i treni con i ghiaccioli sulle ruote e i binari. Non i morti assiderati. Due foto che sono una la vergogna, l’altra il buon governo.

Alemanno spazzaneve

1. Alemanno che si fa fotografare con posa da centurione romano sugli spalaneve, a dimostrare che tutto è sotto controllo. Mentre invece non era sotto controllo un bel a e la città è andata in tilt.

Freddo Petruzzelli

2. Il Petruzzelli e due palestre di scuole elementari allestite a Bari per accogliere i senza tetto. Pasti caldi, coperte e brandine nella sala del coro di uno dei più importanti teatri del Mezzogiorno d’Italia, bambini rom con le loro mamme e i loro papà, sorridenti, mentre fuori c’è la tormenta. Emiliano non si porta dietro i fotografi, né si mette in posa. Apre le porte ai giornalisti e, su facebook, le buone notizie viaggiano. La neve, non le può bloccare.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati