Sanità. Negro: 'Asl sotto controllo'

Bari. Secondo il presidente regionale è necessaria una verifica su bilanci, appalti e forniture delle aziende sanitarie

BARI – “Il governo regionale inserisca tra le priorità dell’agenda politica la riforma della governance della sanità. Consideriamo una grave perdita quella dell’assessore Fiore, ma ora occorre guardare avanti e siamo sicuri che l’assessore Attolini, professionista serio e stimato, saprà porsi sul solco tracciato dal suo predecessore e lavorare per risolvere i numerosi problemi che attanagliano il settore”. Il presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia Salvatore Negro è nuovamente intervenuto sulle problematiche legate al mondo della sanità e sulle dimissioni dell’assessore Fiore. Negro, a nome del suo partito, ha garantito al nuovo assessore la massima collaborazione “per un confronto sereno e contribuire a risolvere i problemi della sanità pugliese”. Questione prioritaria, secondo il presidente Udc, è avviare un dibattito in Commissione che porti ad una riforma della governance “che punti ad una conformità di comportamento giuridico-amministrativo su tutto il territorio regionale, eliminando le varie discrasie oggi evidenziate nelle Asl pugliesi”. “Mai come in questo momento – ha detto – si rende necessaria una verifica sulle modalità di gestione dei bilanci delle aziende sanitarie, del sistema degli appalti e delle forniture, ma anche sulle modalità ed i tempi di attuazione del piano di rientro. Le criticità del sistema sanitario, evidenziate e documentate quotidianamente dagli organi di stampa regionali e nazionali impongono l’avvio di una riflessione urgente da parte dei Gruppi consiliari per individuare e adottare possibili soluzioni che possano dare risposte concrete alla domanda di sanità che si leva dal territorio”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!