Travolse e uccise due donne. Due anni in abbreviato

Lecce. Luca Deprezzo era accusato di omicidio colposo con violazione delle norme stradali. Il pm aveva chiesto tre anni e quattro mesi

LECCE – Due anni di reclusione, pena sospesa. E’ quanto ha stabilito al termine del giudizio con rito abbreviato il gup Antonia Martalò per Luca Deprezzo, 32enne di Galatone, che la notte del 20 marzo 2010 travolse con l‘auto un gruppo di tre donne provocando la morte di due di loro ed il ferimento della terza. Il pubblico ministero Antonio Negro aveva chiesto una condanna a tre anni e quattro mesi di reclusione. A perdere la vita nel tragico incidente, accaduto poco l’una di notte sulla strada Nardò-Avetrana, all’altezza di Porto Cesareo, furono Carmela Vitto, 54enne di Castrignano dei Greci e Maria Giovanna Rollo, 40enne, di San Donato di Lecce. Monica Cirignola, 34enne di Trepuzzi, se la cavò con una prognosi di 20 giorni. Deprezzo era accusato di omicidio colposo con violazione delle norme sulla disciplina della circolazione stradale. Le indagini hanno infatti stabilito che viaggiava ad una velocità di oltre 100 kilometri all’ora. Subito dopo l’impatto, l’uomo si fermò a soccorrere le donne; il buio e l’alta velocità gli resero impossibile evitarle, anche perché si accorse della loro presenza quand’era ormai troppo tardi. Le donna stavano attraversando la strada per raggiungere la loro auto, parcheggiata nei pressi di Villa Hermosa, un elegante villaggio turistico dove avevano partecipato ad una festa. Lo scontro co l’auto le scaraventò al suolo dopo un volo di diversi metri.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!