Uliveto trasformato in discarica. Abusiva

Castrignano del Capo. I finanzieri hanno sequestrato un’area di 7mila metri dove erano stati abbandonati 30mila kg di rifiuti

CASTRIGNANO DEL CAPO – Un uliveto di circa 7mila metri quadrati utilizzato come deposito abusivo di rifiuti. La scoperta è stata effettuata dalle Fiamme Gialle della Tenenza di Leuca alla periferia di Castrignano del Capo, a seguito di controlli nella zona. In particolare, i militari hanno rinvenuto disseminati sul terreno agricolo diversi materiali, tra cui rottami ferrosi, residui di demolizioni edilizie, pneumatici, traversine ferroviarie, teloni di plastica per un totale di 30mila kg. Gli accertamenti effettuati hanno consentito di risalire dapprima alla società proprietaria del terreno, un’impresa del posto operante nel settore del commercio all’ingrosso di materiali da costruzione, e poi a chi materialmente aveva depositato i rifiuti nell’uliveto, ovvero il rappresentante legale della società, un 45enne del posto. Appurato che questi non possedeva alcuna autorizzazione per il deposito e la gestione dei rifiuti, i finanzieri l’hanno denunciato alla Procura della Repubblica ed hanno proceduto al sequestro dell’intera area.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!