Applausi per Ughi e la Ico

Lecce. Si è aperta con successo la Stagione Sinfonica e di Balletto della Fondazione Ico “Tito Schipa”. In favore di Telethon e della ricerca

LECCE – Diciamo subito che il maestro Uto Ughi plaude l'iniziativa delle Istituzioni salentine, Provincia e Fondazione Ico “Tito Schipa”, che promuovono la Stagione Sinfonica e di Balletto, di portare i ragazzi delle scuole ai Concerti. Tanti i ragazzi di scuola media alla prova generale del mattino del concerto di Uto Ughi con l'Orchestra Sinfonica Ico “Tito Schipa” diretta dal maestro Marcello Panni, ma tanti anche i volti giovani la sera della inaugurazione del Cartellone. “Sono convinto che bisogna dare ai giovani la possibilità di conoscere la musica classica sin da ragazzini – ha detto il violinista -. Quando ascoltano dal vivo la musica classica rimangaono coinvolti, imparano ad amarla”. Il maestro plaude l'iniziativa di abbracciare il sociale. Coniugare cultura e solidarietà. L'evento si è svolto in favore di Telethon. La serata era promossa assieme a Bnl-Gruppo Bnp Paribas e il Comitato Telethon Fondazione Onlus; parte dell’incasso è stato devoluto alla ricerca scientifica per la cura delle malattie genetiche. Del resto, Ughi è da sempre in prima linea nella vita sociale del paese e il suo impegno guarda anche alla salvaguardia del patrimonio artistico nazionale. Tanti gli applausi per il grande violinista e per una splendida orchestra. Calorosissimi consensi ripagati da due bis: ”Paganiniana” e una gavotta di Bach. Il prossimo appuntamento con il pianista Giuseppe Albanese, venerdì prossimo, al Teatro Politeama Greco. Ascolteremo musiche di Liszt e Brahms. L’ Orchestra Ico diretta da Marcello Panni.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!