Professione mediatore: un’opportunità concreta

Casarano. Tutto è pronto per i corsi organizzati da ISCO Adr, la Camera di Conciliazione autorizzata dal Ministero specializzata in formazione

Nel 2010 è stato introdotto nel nostro ordinamento l’istituto della mediazione. Si tratta di un'attività di risoluzione amichevole delle dispute svolta da un soggetto terzo e imparziale, finalizzata ad assistere i “litiganti” nella ricerca di un accordo o nella formulazione di una proposta per la risoluzione della controversia. Il mediatore è il professionista che cerca di comporre il conflitto di interessi tra le parti o ponendosi quale facilitatore di un accordo spontaneo che può nascere tra le parti, o formulando una proposta di accordo che le parti sono libere di accettare o rifiutare. La mediazione non è quindi una forma alternativa di giustizia, ma è una forma complementare ad essa finalizzata alla soddisfazione degli interessi. Per ridurre l’affollamento dei processi civili, il Legislatore ha indicato un elenco di materie nelle quali il ricorso alle Camere di Conciliazione è obbligatorio. Questo vuol dire che prima di fare causa è necessario tentare una mediazione. Se questa non dovesse andare a buon fine si può ricorrere al Tribunale. L’elenco è piuttosto ampio e riguarda: diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno derivante da responsabilità medica, risarcimento del danno derivante da diffamazione a mezzo stampa, contratti assicurativi, bancari e finanziari. Per le controversie in materia di condomino e risarcimento del danno derivante da dalla circolazione di veicoli e natanti (RC Auto) l’efficacia dell’obbligatorietà è stata differita al marzo 2012, pertanto sino ad allora il tentativo di mediazione in queste due materie è facoltativo. Per il funzionamento della Camera di Conciliazione è necessario formare dei Mediatori. Per questo la ISCO con sede a Casarano, organizza un corso abilitante alla professione di mediatore. Il corso si terrà il ogni venerdì dalle 14:30 alle 20:30 e il sabato dalle 08:30 alle18:30 per tre settimane. Il costo del corso è di 600,00 € dei quali il 50% va versato al momento dell’adesione il restante durante il corso. La ISCO è riconosciuta dal Ministero di Giustizia sia come Organismo di Mediazione (n° 52 del registro) sia come organismo di formazione (n° 41 dell’elenco), e dispone di una piattaforma telematica dedicata e di una struttura ben organizzata per la gestione della mediazione su tutto il territorio nazionale. Grazie alla piattaforma le Camere di Conciliazione ISCO danno la possibilità di inserire le mediazioni senza spostarsi dall’ufficio. Il numero per contatti e chiarimenti è 328 9762401 (Marco Palese).

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!