Filanto Volley: buona la prima

Casarano. Parte con i botti la stagione della Filanto Volley Casarano. Che stende in casa la Giotto Casoria con un roboante 3 – 0

CASARANO – La Filanto Volley non tradisce le attese e schianta la Giotto Casoria nel match casalingo che ha inaugurato la nuova stagione 2011/12. Il team di Mister Licchelli ha preso letteralmente a “pallate” gli ospiti imponendosi per 3 set a 0 dando una convincente risposta alle balbettanti prestazione del precampionato. La gara, disputata al Tensostatico di Casarano ha evidenziato le potenzialità dei rossoblu e degli ampi margini di crescita di una squadra nuova di zecca. Ad eccezione del tecnico e dei giocatori Cosi e Sancesario, la rosa è stata completamente rivoluzionata in estate e con ogni probabilità servirà ancora del tempo prima di assimilare alla perfezione automatismi e meccanismi di gioco. L’ottimo mercato estivo e l’arrivo di giocatori esperti ha messo sotto i riflettori la Filanto, considerata come una delle principali candidate alla promozione. Per la nuova competizione, la prima giornata è stata la conferma di quale ruolo voglia recitare nella nuova competizione la compagine casaranese. La formazione titolare ha visto scendere in campo Battilotti e Durante come schiacciatori, Mastropasqua nel ruolo di opposto, Ancora come libero, Musardo al centro e in regia Polignino. Un settebello che sulla carta, per esperienza e tecnica, lascia presagire a grandi risultati. Nella prima frazione il Casarano parte forte e porta a casa il primo set per 25 – 22 grazie a un sontuoso Battilotti, servito magistralmente dall’ottimo Polignino. Più aspro e combattuto il secondo set con gli ospiti che si portano sul momentaneo 14 – 16 prima della strigliata di mister Licchelli, abile ad a ricompattare la squadra e a vincere anche la seconda frazione con il 26 – 24 finale. Il terzo e decisivo gioco diventa preda dei rossoblu complice le superbe giocate di Durante e Mastropasqua che con il definitivo 25 – 22 mandano il Tensostatico in delirio sotto l’occhio soddisfatto del condottiero Licchelli.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!