L’Antonio Amato Ensemble per la Festa del maiale

Vignacastrisi. Una delle voci prime della Notte della Taranta ripercorrerà i brani dell’ultimo disco “Furtuna”

VIGNACASTRISI – Festa del Maiale e Antonio Amato Ensemble sul palco. Come dire che si mangia a suon di musica. E che musica. Doppio appuntamento oggi a Vignacastrisi in piazza Umberto I, organizzato dal Comitato Feste cittadino, dove ad intrattenere i presenti sarà una delle voci prime della Notte della Taranta, quella di Antonio Amato che ripercorrerà i brani dell’ultimo disco “Furtuna”. Il lavoro è uno spaccato della filosofia e tecnica melodica del gruppo, in grado di miscelare insieme un’interpretazione lirica dei brani popolari salentini con sonorità provenienti da altre culture musicali, prodotte da strumenti innovativi che si affiancano e quasi sovrastano il tamburello, quali la batteria, le percussioni, gli archi, i violini e violoncelli. Amato si fa accompagnare da un collettivo di tutto rispetto: alla batteria Antonio Marra, Valerio Rizzello all’oboe, tastiere e pianoforte, Salvatore Minutello (violoncello e basso), Palmiro Durante (chitarre e guitalele) e Armando Ciardo (violino e viola).

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!