Start Cup. Podio salentino

Sono tutti laureati e ricercatori dell’Università del salento e del Cnr i vincitori della competizione regionale che premia le migliori idee imprenditoriali

Primo, secondo e terzo posto: sono tutti salentini i vincitori di Start Cup Puglia 2011, giovani laureati e ricercatori dell’Università del Salento e del CNR – Istituto di Nanoscienze di Lecce. La proclamazione martedì a Bari, nella sala multimediale del Castello Svevo. Primo posto per MRS, una soluzione per il recupero di scarti di metalli preziosi usati dall’industria microelettronica. Gli sviluppatori sono un ingegnere gestionale, un laureato in fisica e uno studente di ingegneria elettronica, tutti dell’Università del Salento: Salvatore Modeo, Antonio Andrea Gentile e Luca Scala. Secondo classificato SM&T – Soft Materials and Technologies, realizzato da un gruppo di ricercatori del Laboratorio nazionale di Nanotecnologie (NNL) del CNR-NANO di Lecce: l’ingegnera Luana Persano, il fisico Andrea Camposeo, il biotecnologo Alessandro Polini, l’ingegnere nucleare Stefano Linari. Il progetto consiste nella produzione e commercializzazione di sistemi e materiali micro e nano-strutturati per applicazioni biotecnologiche e, in particolare, per la rigenerazione di tessuti a partire da cellule staminali. Terzo classificato MiGlas, lavoro di un team di ricercatori dell’Istituto di Nanoscienze del CNR di Lecce (CNR-NANO) e ricercatori nel settore dell’Ingegneria dei Materiali e delle Tecnologie innovative: la fisica Lucia Marra, la chimica Valentina Rima e l’ingegnere dei materiali Luca Troisi. Il progetto propone la realizzazione di micro reattori in vetro che possono essere impiegati per produrre farmaci, combustibili o per la purificazione di sostanze. Start Cup Puglia, una business plan competition che premia le migliori iniziative imprenditoriali innovative localizzate in Puglia, è promossa e realizzata dall’ARTI, l’Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione, su incarico dell’assessorato regionale allo Sviluppo economico, nell’ambito del Progetto ILO “Creare impresa e diffondere tecnologia a partire dalla ricerca” della Regione Puglia. La giuria ha selezionato dieci finalisti che hanno illustrato in breve la propria idea imprenditoriale innovativa e designato i tre vincitori, che si sono aggiudicati un premio in denaro del valore rispettivamente di 15mila, 10mila e 5mila euro, e l’ammissione al Working Capital-Premio Nazionale Innovazione 2011, in programma a Torino il prossimo 18 novembre.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment