Con l’auto contro il pullman. E’ grave

Lecce. Mauro Ingrosso, 34enne di Castrì, forse a causa di un malore ha perso il controllo della vettura. E’ in prognosi riservata al “Fazzi”

LECCE – E’ di un ferito grave e di una decina di contusi il bilancio di un incidente stradale avvenuto ieri pomeriggio in prossimità dello svincolo che da Monteroni conduce alla Tangenziale ovest, e che ha coinvolto un’autovettura, una Opel Astra, e un pullman turistico. Ad avere la peggio è stato il conducente dell’auto, Mauro Ingrosso, 34enne di Castrì, che dopo aver per perso il controllo, forse a causa di un malore, ha urtato violentemente il secondo mezzo coinvolto nell’incidente. Un impatto violentissimo, in cui il 34enne ha riportato gravi ferite. Sul posto, pochi minuti dopo, è intervenuta un’ambulanza del 118, che ha trasportato d’urgenza Ingrosso nell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove si trova ricoverato in prognosi riservata. Anche alcuni degli occupanti del pullman turistico, che trasportava in tutto una cinquantina di persone ed era diretto a Ostuni per un pellegrinaggio, hanno dovuto far ricorso alle cure mediche, avendo riportato piccoli traumi e ferite Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia stradale, che hanno eseguito tutti i rilievi e svolto gli accertamenti utili a ricostruire la dinamica dell’incidente.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment