Estorsione. Arrestata la figlia di una cartomante

Nardò. Quando una “cliente” ha tentato di troncare i rapporti con la “maga”, la figlia di questa l’ha minacciata di gravi ritorsioni

NARDO’ – Una ragazza albanese di vent’anni, residente a Nardò, è stata arrestata dai carabinieri della con l’accusa di aver estorto la somma di 180 euro ad una donna di nazionalità romena residente nella città neretina. La presunta vittima per oltre un anno avrebbe subito i raggiri della madre dell’arrestata, una sedicente cartomante che si è fatta versare la somma di 20mila euro circa per predire il futuro della donna. Quando la donna ha cercato di troncare ogni rapporto con la maga, è entrata in azione la figlia, la quale, minacciando gravi ritorsioni attraverso la delinquenza locale, si è fatta consegnare la somma di 180 euro. E’ proprio in questo momento che sono entrati in azione i militari dell’Arma, già da tempo sulle tracce di madre e figlia, perché informati proprio dalla ragazza romena che non ce la faceva più a sopportare questa situazione. Così la ventenne albanese, colta con le mani nel sacco e precisamente con i soldi dell’estorsione, è stata fermata e arrestata dai carabinieri, che recuperati i soldi li hanno restituiti alla legittima proprietaria. Dopo le formalità di rito, la ragazza albanese è stata posta agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria, mentre la madre è stata denunciata a piede libero.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!