Sant'Oronzo: ecco il piano traffico

Si avvicinano i giorni della festa patronale e il Comune organizza limitazioni e aree di sosta

Limitazioni al traffico, parcheggi di scambio e servizi navetta. La mobilità leccese si prepara ad una piccola rivoluzione “devota” – come prevede l'ordinanza del dirigente al traffico Sergio Aversa -, in vista dei tre giorni di festa patronale, in onore dei Santi Oronzo, Giusto e Fortunato. Se la tappa della Notte della Taranta a Lecce è stata un successo, dalle parti di Palazzo Carafa c'è chi spera di fare il bis, sfruttando l'onda lunga della calura estiva che, così pare, consegna proprio a Lecce la corona di città italiana più calda. La Festa è come sempre dal 24 al 26 agosto, ma le limitazioni al traffico scatteranno già alle 7 del 23 e resteranno in vigore fino alle mezzanotte del 27. Agli otto parcheggi di scambio disponibili – Foro Boario, Carlo Pranzo, Cimitero, Catasto, Piazzetta Tito Schipa, Torre del Parco, Palazzetto dello Sport di Piazza Palio, Settelacquare – si aggiungeranno due aree di sosta raggiungibili però entro le 18: il piazzale ex Gil e l’ex arena Aurora, su viale dell’Università. Per le vetture regolarmente dotate di contrassegno per i diversamente abili, saranno riservati il lato destro e sinistro della corsia di accesso all’area del Carlo Pranzo. Per raggiungere l'area giostre sarà disponibile un servizio navetta da via San Francesco allo stadio di Via del Mare.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment