'Arrivati' i Modà con 'Viva i Romantici Tour 2011'!

Per tutti i romantici e non, venerdì 29 luglio i Modà si sono esibiti a Lecce. Il tour 'Viva i romantici', prevede 21 tappe tra luglio e agosto

di Adolfo Toma Il disco, uscito l’11 Febbraio 2011, numero uno per sei settimane consecutive nella classifica degli album più venduti, ha raggiunto il quadruplo disco di platino, è stato super premiato al Wind Music Award all’arena di Verona ed è ancora in seconda posizione nella hit italiana. Dopo il trionfo a Sanremo con il brano 'Arriverà' cantata insieme con Emma Marrone, vincitrice del talent Amici 2010, per Kekko Silvestre, leader e voce, e il suo gruppo è arrivato il momento della consacrazione nell’Olimpo dei Big della musica italiana. Sono più di dieci anni che Francesco compone e canta le sue canzoni e nonostante le tante difficoltà incontrate, i Modà non si sono mai arresi, ma gradino dopo gradino sono riusciti ad arrivare su in vetta e godersi così il meritato successo. Lo spettacolo è durato due ore. Palco imponente con passerella e cinque grandi schermi dove venivano proiettate immagini e le parole-chiave dei testi delle canzoni. Ad aprire l’hit del momento 'Vittima', a seguire due vecchi successi, 'Meschina' e 'Ti amo veramente'. E poi 'Come un pittore', dedicata a un bambino e 'Urlo e non mi senti', canzone composta da Kekko in un momento particolare della sua vita, con Zapparoli e regalata ad Alessandra Amoroso. Rivolgendosi poi ai giovani li ha esortati: “Credete nei vostri sogni, a prescindere da cosa si vuole fare nella vita, oltretutto non sono tassati e sono ancora gratis”. Prima di cantare 'Gli angeli' ha aggiunto: “Quando ho scritto questo pezzo ero molto arrabbiato perché non mi davano la possibilità di farmi ascoltare, ma credendo in voi e grazie al vostro sostegno, siamo riusciti a dare corpo al nostro sogno”. In scaletta poi l’hit 'La notte', 'Tutto non è niente', la preghiera rivolta a Dio, 'Salvami' e 'Il tappeto di fragole' cantata supino, sul palco insieme con una fans, scelta tra il pubblico. Tutti in delirio per 'Arriverà' e per il 'Medley lento' in versione acustica 'Volevo dirti' e 'Favola'. Gran finale col botto, nonostante i decimi di febbre di Kekko, con 'Son già solo', 'Scusami' e 'Mia'. Per l’acclamato bis. Il leader della band e anima del gruppo ha regalato 'La notte' e, esibendosi al pianoforte, 'Viva i romantici'. Infine ha ringraziato e salutato tutti esclamando: “Siete voi i veri protagonisti di questo spettacolo”! E’ stata davvero una Notte da Favola, regalata dai Modà 'ARRIVATI' nel Salento per far vivere emozioni indimenticabili! E ora, quattro chiacchere con i Modà…. Segue l’intervista rilasciata dai Modà nella sala conferenze dello Stadio un’ora prima dello spettacolo organizzato dalla Delta Concerti Srl Come nasce il progetto Modà? Kekko: Nasce da passioni comuni e scambi di idee. E l’incontro con Emma? Kekko: Nei suoi confronti c’è sempre stata una grande stima professionale. Conoscevamo la sua presenza al Talent e un po’ del suo passato e che prima di arrivare ad 'Amici' aveva fatto tanta gavetta e moltissimi concerti. Ero incuriosito dal fatto che in molti sostenevano che la sua voce somigliava alla mia al femminile. Da qui abbiamo pensato di misurarci in un duetto. Ci siamo incontrati, ci siamo conosciuti, ci siamo subito piaciuti. Abbiamo provato questa esperienza sanremese che, direi, è andata benissimo. Purtroppo questa sera lei è assente, perché anche lei è impegnata in un concerto. Ci siamo sentiti ieri telefonicamente: è molto dispiaciuta e stasera la saluteremo dal palco. Due tappe nel Salento: come vi è sembrata la Puglia? Kekko: Conoscevamo la Puglia per essere stati altre volte oltretutto anche in ospitate radiofoniche. Poi abbiamo avuto modo tornare l’inverso scorso e l’altra estate, a Ruffano. Conosciamo bene la Puglia e poi siamo legati particolarmente al Salento, sia per Emma che per l’amicizia con Alessandra Amoroso alla quale io sono molto affezionato: è una grande amica. Poi c’è la cucina che è squisita. Purtroppo io sono costretto a mangiare in bianco per qualche piccolo problema e la cosa mi spiace molto, vuol dire che mi consolerò con il calore della gente Il vostro successo è nato nei live che avete fatto già prima del 2004. Come è cambiato il vostro pubblico? Kecco: Il nostro pubblico è stato sempre trasversale. Non abbiamo mai avuto un target, la nostra musica è ascoltata da bambini e da adulti. E’ cambiata la quantità di pubblico. E’ chiaro che negli anni anche noi , magari, abbiamo cambiato il modo di comporre. Semplicemente io parlo di maturità artistica e umana che ti porta per forza a progredire, soprattutto nella composizione dei testi. Magari a vent’anni scrivi una canzone come 'Favola', a trentatré una come 'La Notte', ma solo perché è cambiato il mio modo di pensare anche a livello artistico. Qual è il nome del prossimo singolo? Kekko: E’ 'Salvami' che uscirà il 26 agosto ed un ultimo a Dicembre

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment