Calciomercato Lecce: Bertolacci, il ritorno

Nella foto tratta da uslecce.it le nuove maglie del Lecce per la stagione 2011/12

Andrea Bertolacci potrebbe riunirsi presto con il resto della squadra del Lecce. L’allenatore della Roma Luis Enrique ha infatti dato il via libera per il rientro del forte centrocampista classe ’91, dopo la prima fase della preparazione. Non si tratta di una bocciatura per Bertolacci. Tutt’altro: la Roma ritiene che la soluzione ideale per il suo giovane talento sia di concedergli un’altra stagione da protagonista in serie A. Peraltro Bertolacci, alla sua terza stagione col Lecce ha espresso gradimento per la possibilità di restare e, soprattutto, di giocare con continuità. Proveniente dalle giovanili della Roma, Bertolacci fu mandato in prestito a Lecce in Serie B a soli 19 anni, dove ottenne 6 presenze e la possibilità di giocare anche nella stagione seguente in A. Il 27 ottobre 2010 sigla la sua prima rete da professionista sbloccando il risultato nella gara di Coppa Italia vinta 3 a 2 dal Lecce contro il Siena. Il 21 novembre 2010 esordisce in Serie A in Lecce-Sampdoria (2-3). Il 20 febbraio 2011 realizza la sua prima rete in Serie A contro la Juventus. Il 3 aprile 2011 segna la sua prima doppietta in Serie A, contro l'Udinese. Il 22 giugno 2011 il Lecce esercita il diritto di riscatto per la compartecipazione del giocatore. Il 24 giugno la società romana ha fatto valere il diritto di contro-opzione, per 0,5 milioni, facendo tornare il giocatore alla base. [fonte: WIKIPEDIA]. A breve potrebbe arrivare l’annuncio di un ritorno di Bertolacci al Lecce per la prossima stagione.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment