Città aperte. Innovazione nella comunicazione

Audioguide e videoguide, applicazioni per iPod, siti dedicati agli eventi ed una community pensata per i turisti. Accade in estate, in Puglia

Chiese e luoghi di culto, castelli, palazzi e dimore storiche, musei e siti archeologici, natura e ambiente, enogastronomia e piccoli borghi. Sono i temi della sesta edizione di “Città aperte”, il progetto dell’assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia realizzato dalle Aziende di promozione puristica e dall’agenzia Puglia Imperiale in collaborazione con soggetti pubblici, privati e associativi del territorio, che apre le porte dei tanti luoghi d’interesse architettonico, archeologico, paesaggistico, storico e culturale. Nato nel 2005 come progetto di accoglienza turistica, “Città aperte” si è consolidato negli anni come modello di fruizione delle eccellenze pugliesi. Turisti e cittadini potranno vivere un’esperienza di esplorazione della natura e della cultura del territorio, grazie al prolungamento degli orari di apertura dei siti, alle visite guidate, agli itinerari speciali, agli eventi di animazione e ai servizi innovativi di viaggiareinpuglia.it. “Il grande appeal turistico esercitato dalla Puglia negli ultimi anni – spiega Silvia Godelli, assessora regionale al Mediterraneo, Cultura e Turismo – è il risultato di un lavoro corale, la conseguenza di un’attività di concertazione e coordinamento tra pubblico e privato fondata su obiettivi comuni e logiche condivise. Dalla ‘rete’ tra soggetti stanno scaturendo innumerevoli iniziative di qualità che coinvolgono tutto il territorio. Comunichiamo all’esterno l’immagine di una Puglia accogliente, coesa e compatta, di un luogo che pur mantenendo le sue peculiarità territoriali offre al turista una serie di servizi integrati necessari per agevolare la pianificazione del tempo libero e semplificare la mobilità territoriale. ‘Città aperte’ amplifica e assembla tutte le iniziative che valorizzano e fortificano i ‘turismi pugliesi’: dall’enogastronomico al religioso, dal balneare al culturale, nell’ottica di una crescita responsabile e sostenibile”. Con “Città aperte”, da luglio a settembre, vengono messe a sistema le risorse materiali ed immateriali della Puglia, per poter accogliere ed ospitare i tanti turisti e viaggiatori che visitano il territorio, coadiuvati dall’introduzione di soluzioni informatiche innovative che fungeranno da amplificatore dell’offerta culturale e turistica. Va segnalata la realizzazione delle 350 audioguide e videoguide scaricabili gratuitamente dal portale viaggiareinpuglia.it ed utilizzabili su semplici lettori mp3/mp4 o su iPod, che rappresentano un accompagnamento utile e gratuito durante le visite. Altra novità, anch’essa realizzata da InnovaPuglia, società in house della Regione Puglia per l’informatica e la telematica, è l’applicazione PugliaReality+, utilizzabile su iPhone e smartphone android che, grazie alla realtà aumentata, ossia la sovrapposizione di livelli informativi che variano da elementi virtuali e multimediali, a dati geolocalizzati, consentirà di inquadrare e scoprire i luoghi d’interesse più vicini all’utente. Infine, nasce Puglia XP (pugliaxp.it) la community dedicata ai viaggiatori che consente di raccontare la propria esperienza di viaggio nella regione, attraverso foto, video, diari e consigli, condividendo i luoghi più amati e dispensando idee su dove mangiare, cosa fare e dove andare. Le attività di “Città aperte” verranno comunicate attraverso il materiale informativo dedicato e i portali viaggiareinpuglia.it e pugliaevents.it. Nella Guida regionale di “Città aperte” 2011 sono stati illustrati itinerari e percorsi tematici suddivisi in sei aree: chiese e luoghi di culto; castelli, palazzi e dimore storiche; musei e siti archeologici; natura e ambiente; enogastronomia ed piccoli borghi. Tra le attività segnalate dalla Guida regionale anche quelle di “Oltre città aperte”, che comprende percorsi sotterranei, trekking, immersioni, itinerari in barca e treni storici che attraversano le aree archeologiche. Anche per quest’anno si affiancano al programma di “Città aperte” gli oltre 150 appuntamenti di “Spiagge d’autore” la seconda edizione della kermesse letteraria che vedrà scrittori, registi, giornalisti, giuristi ed artisti di fama internazionale protagonisti, per tre mesi, di incontri e reading nelle principali località balneari della regione. Vinicio Capossela, David Riondino, Teresa De Sio ed il compositore Luis Bacalov, sono alcuni dei nomi di un’estate dedicata alla letteratura. Ed ancora in programma, riflessioni filosofiche con Umberto Galimberti, ironia e ilarità con Paolo Villaggio ed un’immersione nella letteratura teatrale con Lella Costa. Autorevole anche il parterre dei narratori pugliesi: Mario De Siati, Francesco Carofiglio, Carlo D’Amicis e Giancarlo De Cataldo.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!