Infocity, arriva la mobilità intelligente

Lecce. L’ente provinciale nel cofinaziamento regionale per la realizzazione del progetto

LECCE – La Provincia di Lecce beneficia del cofinanziamento della Regione Puglia per il progetto Infocity “Infomobilità intelligente a servizio dei cittadini”. Tale progetto, che rientra nel programma Elisa (Enti Locali Innovazione di Sistema) del Dipartimento degli Affari Regionali – Progetto Opportunità delle Regioni in Europa, è stato cofinanziato complessivamente per 1milione e 391mila euro e vede l’Ente di Palazzo dei Celestini coinvolto nel partenariato, con diverse realtà territoriali: Comune di Lecce, Provincia e Comune di Bari, Provincia e Comune di Brindisi. Il progetto “Infocity” intende sviluppare un sistema informativo sulla mobilità, multimodale e personalizzato, in grado di mettere a sistema le diverse infrastrutture e servizi esistenti dei vari operatori di trasporto collettivi e privati, operanti in un contesto territoriale. Il tratto distintivo di “Infocity” è quello di sviluppare, in modo autonomo ed originale, applicazioni dedicate ad una nuova categoria di “city users” non ancora interessata dalle precedenti sperimentazioni – i turisti – con particolare attenzione alla valorizzazione dei beni culturali. “Attraverso questo innovativo progetto, sarà possibile fornire nei territori interessati informazioni statiche e dinamiche prima e durante lo spostamento, con particolare riferimento all’offerta complessiva di trasporto e delle condizioni del traffico in tempo reale, personalizzate e rispondenti a quelle che sono le reali esigenze dell’utenza”, dichiara l’assessore ai trasporti della Provincia di Lecce Bruno Ciccarese.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!