Signori, si balla

Andrano. 85 ballerine in scena. In piazza Castello c’è lo spettacolo della scuola di danza di Spongano

ANDRANO – 85 ballerine sorprenderanno il pubblico con l’Excelsior e le musiche di Yann Tiersen tratte dal film “Il favoloso mondo di Amélie”. Uno spettacolo-saggio tutto da ammirare quello che ha organizzato per lunedì (27 giugno) in piazza Castello ad Andrano la Scuola di “Danza e Spettacolo” di Spongano dell’istitutrice Maria Pia Coppola, con il patrocinio del Comune. Il programma è diviso in tre parti: nella prima le allieve di Giocodanza, Propedeutica e Classico propedeutico interagiranno con tre madrine e tutte insieme ricomporranno i colori della Bandiera Italiana con un delicato sfondo musicale sulle note di Antonio Vivaldi. Nella seconda parte, in scena sarà l’“Excelsior”, il portentoso balletto mimico di Luigi Manzotti la cui prima avvenne al Teatro alla Scala di Milano l'11 gennaio 1881. Mentre l’ultimo filone dello spettacolo è tutto dedicato alla Danza Moderna, grazie al coreografo Antonio Corrado con una puntatina nell’Hip-Hop grazie all’intervento del maestro Fabrizio Siepi e alla Danza Contemporanea dove, come si diceva, le ragazze interpreteranno la colonna sonora del “Favoloso mondo di Amélie”, che vuole rappresentare con una forte partecipazione emotiva, il passaggio dall’adolescenza all’età adulta. Al termine, grande “Danza delle bambole” a cura di Emanuela Specchia. La maggior parte delle coreografie della Classica sono di Maria Pia Coppola, alla quale si affiancherà sul palco il maestro Laurent D’Alibert formatosi in danza classica alla scuola dell’Opera di Parigi.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!