Ottanta disabili al “centro”

Lecce. Apriranno due nuove strutture per diversamente abili. Domande entro il 27 maggio

di Andrea Gabellone Due nuove strutture saranno messe a disposizione, dal Comune di Lecce, per ospitare 80 disabili. Il primo centro è situato in via Vecchia Carmiano a Lecce. Potranno accedervi 50 cittadini, italiani e stranieri, anche minorenni che abbiano assolto all’obbligo scolastico, diversamente abili, con bassa compromissione dell’autonomia funzionale, residenti nei Comuni dell’Ambito Territoriale Sociale di Lecce. L'iniziativa ha la finalità di combattere l'emarginazione e favorire l'integrazione, la socializzazione e l'autonomia per tutti quei soggetti che tendono all'isolamento. Il Centro Sociale Polivalente di Ambito garantirà lo svolgimento delle attività dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 17 per 52 settimane all’anno, pianificando il programma in base alle esigenze degli utenti e delle loro famiglie. Oltre alle attività educative, di socializzazione, psicomotorie e ludiche, è previsto anche il servizio mensa e quello di trasporto. La seconda struttura è un Centro diurno socio-educativo e riabilitativo sito a S. Pietro in Lama. I posti disponibili sono 30 e l’obiettivo è il mantenimento ed il recupero dei livelli di autonomia della persona ed al sostegno della famiglia. Il Centro fornirà sostegno per l’acquisizione, mantenimento, rinforzo dei livelli di autonomia, delle abilità psicomotorie, cognitive, affettivo relazionali, comportamentali; in più si provvederà al supporto e al sostegno psicologico e sociale alle famiglie. La struttura rimarrà aperta dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle ore 18.30, ed il sabato, dalle ore 8.30 alle ore 12.30. In entrambi i casi le domande di accesso ai Centri dovranno essere compilate utilizzando l'apposito modulo di domanda a disposizione presso l’Ufficio di Piano, in via Moricino 10, all’Urp (Ufficio Relazioni con il Pubblico) del Comune di Lecce, in piazza Sant'Oronzo e agli Uffici di Servizio Sociale dei Comuni dell'Ambito (Arnesano, Cavallino, Lequile, Lizzanello, Monteroni di Lecce, San Cesario diLecce, San Donato di Lecce, San Pietro in Lama, Surbo). La scadenza per la presentazione delle domande è il 27 maggio 2011. Tutta la documentazione può essere scaricata dal sito dell'Amministrazione Comunale di Lecce : www.comune.lecce.it

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment