Football a 9. Tempo di play off

Ennesima vittoria per i Salento Dragons, che vincono sugli Achei Crotone. E già pensano ai play off di fine mese

Vittoria era prevista e vittoria è stata. I Salento Dragons chiudono la stagione regolare del Campionato Nazionale di Football Americano espugnando il campo degli Achei di Crotone. Il punteggio finale, 19-0 per i salentini, non rende giustizia; infatti la gara è stata condizionata dalle numerose penalità comminate ai Crotonesi e quindi, da un andamento spezzettato del gioco. I punti sono stati messi a segno alle ormai note performance di Quarta Daniele (2 touchdown), che continua a macinare yard e resta il primo delle classifiche nazionali di ruolo, da Vitale Roberto (1 touchdown) sempre su corsa e da Schirinzi Antonio con una trasformazione da 1 punto. La difesa di coach Nigro ha praticamente schiacciato l’attacco avversario concedendogli poche yards di guadagno e costringendo spesso i calabresi al “punt”, il calcio per allontanare il pallone da zone di campo pericolose. Anche gli special team allenati da coach Leuzzi hanno dimostrato una crescita netta, diventando un’arma in più in vista dei playoff che cominceranno alla fine del mese. Ora bisognerà attendere le ultime partite degli altri gironi per costruire la griglia playoff. I Salento Dragons giocheranno in trasferta contro una delle seguenti squadre: Crusaders Cagliari(campioni d’Italia in carica), Eagles Salerno, Patriots Bari e Cardinals Palermo. I salentini sono considerati gli outsider del campionato e come tali venderanno cara la pelle ovunque entreranno in campo, incutendo più di qualche timore nei confronti di qualsiasi avversario. Così il portavoce dei Salento Dragons, Mauro Serrano: “Possiamo contare su un organico preparato e motivato, conscio dell’importante appuntamento. Neanche a dirlo, puntiamo alla finale nazionale che molto probabilmente e comunque vada si giocherà nello stadio di Via del Mare”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment