Tenta il furto ai danni di un’anziana. Preso

Tuglie. Rintracciato dai carabinieri, l’uomo aveva in macchina, oltre ai gioielli prelevati alla donna, anche materiale provento di un precedente furto

TUGLIE – E’ stato arrestato in flagranza di reato per tentata rapina e furto aggravato. Claudio Vetrano, classe 1979, di Tuglie, la scorsa notte è stato scoperto dai carabinieri della Compagnia di Gallipoli mentre, lungo una delle vie del centro abitato, a bordo della propria autovettura, tentava una rapina ai danni di una pensionata del posto. In particolare, i carabinieri l’hanno sentito minacciare di morte l’anziana per farsi consegnare i soldi in suo possesso. In seguito alla reazione della donna, il malvivente si è poi dato alla fuga. Gli uomini del 112 si sono subito messi sulle sue tracce. La vittima della tentata rapina, intanto, arrivata a casa, si è resa conto che qualcuno vi si era introdotto prelevandone monili in oro. Quando i carabinieri hanno rintracciato e fermato l’uomo, questi aveva ancora addosso il materiale rubato presso l’abitazione della donna, che pertanto le è stato riconsegnato. Ma nell’auto di Vetrano vi era anche altro materiale che la donna non ha riconosciuto come suo; i militari l’hanno quindi sequestrato in attesa di restituirlo al legittimo proprietario. L’uomo è stato arrestato e condotto presso il carcere di Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment