1 kg di eroina nello zainetto. In arresto

Lecce. La scoperta, in seguito alla perquisizione da parte della Guardia di finanza. L’uomo, 21enne di origine albanese, è stato condotto in carcere

LECCE – Si portava addosso 1 chilogrammo di eroina. Gli uomini della Guardia di finanza di Lecce l’hanno fermato e condotto in arresto. Orest Shahaj, cittadino albanese, è stato fermato presso la stazione di Lecce durante uno dei consueti controlli antidroga delle fiamme gialle. Il suo atteggiamento insofferente ha portato gli agenti ad ispezionare il bagaglio che l’uomo portava con sé. I controlli sullo zainetto hanno consentito di rinvenire all’interno, avvolti in un paio di jeans, due panetti contenenti complessivamente oltre un chilogrammo di eroina del valore commerciale al dettaglio di circa 250mila euro. La sostanza è stata sottoposta a sequestro e il giovane albanese, di 21 anni, è stato condotto presso la casa circondariale di Lecce a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment