Videoteche al setaccio. Trovati cd e dvd taroccati

Rinvenuti anche computer e hard – disk contenenti programmi pirata, nonché migliaia di giochi per Pc e per la Playstation

Migliaia di cd musicali e dvd illecitamente riprodotti, sono stati sequestrati insieme a tutta l’attrezzatura occorrente per la loro riproduzione. Nei giorni scorsi, i Militari della Compagnia di Lecce hanno eseguito una serie di controlli in materia di tutela del diritto d’autore nei confronti di alcune videoteche della provincia. Al loro interno, sono state individuate alcune migliaia di cd musicali e dvd taroccati. In particolare, presso tre videoteche dislocate in tre comuni diversi della provincia, sono stati rinvenuti anche computer e hard – disk contenenti programmi pirata, nonché migliaia di giochi per Pc e per la consolle “playstation”. Da ulteriori approfondimenti, i Finanzieri sono riusciti ad individuare un terzo soggetto che aveva il compito di riprodurre presso la propria abitazione tutto il materiale destinato alle videoteche controllate. Infatti, all'esito di una perquisizione effettuata presso l’abitazione di quest’ultimo, sono stati trovati cd, dvd e tutto il materiale necessario per la riproduzione. Nel complesso sono stati sequestrati oltre 1650 cd e dvd pirata, 1140 copie di copertine già pronte per l’utilizzo, computer , masterizzatori, e hard-disk con all’interno oltre 6000 files musicali, films e giochi pronti per la riproduzione. Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro e quattro responsabili denunciati a piede libero alla locale Autorità Giudiziaria.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment