Rifiuti e bonifica di siti inquinati: 18 milioni di euro dalla Regione

Bari. Stanziati oltre 3 milioni di euro per l'Area Vasta “Lecce 2005 – 2015” per 4 interventi da realizzare nel capoluogo, a Calimera, Melendugno e Squinzano

“Miglioramento della gestione del ciclo integrato dei rifiuti e di bonifica dei siti inquinati”. E' di 18.416.433,39 di euro la somma complessiva in favore delle Amministrazioni comunali stanziata dalla Regione Puglia. Gli interventi da realizzare sono stati individuati a seguito di procedure negoziali con l'Area Vasta Brindisina, Metropoli Terra di Bari, La Città Murgiana, Lecce 2005-2015, Valle d’Itria, Tarantina, nell'ambito di: – “Potenziamento e ammodernamento delle strutture dedicate alle raccolte differenziate” che prevede che tutti gli interventi saranno finanziati anche attraverso procedure negoziali con Ato rifiuti e con le Amministrazioni comunali in forma singola o associata – “Potenziamento della rete impiantistica dedicata al trattamento e valorizzazione delle frazioni rivenienti dalla raccolta differenziata. Completamento della dotazione impiantistica di base per il trattamento della frazione residuale dei rifiuti urbani” – “Bonifica dei siti inquinati di interesse nazionale e regionali” che prevede l’attivazione di iniziative riferite a interventi di caratterizzazione, bonifica e/o Misp (messa in sicurezza permanente) e di Mise (messa in sicurezza di emergenza) di siti potenzialmente contaminati. Di seguito l’elenco approvato delle azioni proposte dall’Area Vasta Lecce 2005 – 2015 che hanno concluso l’iter istruttorio e hanno ricevuto parere favorevole dalla Regione. Lecce – Bonifica della discarica ex Saspi – € 520.638,25 Squinzano – Bonifica della discarica Rsu in località “Puppo Ustini” – € 1.062.969,76 Calimera – Bonifica della discarica in località “Ponzio” – € 844.301,70 Melendugno – Bonifica della discarica in località “Larghi” – € 607.411,28 Totale € 3.035.321,00 Per l'Area Vasta Brindisina sono stati stanziati € 2.949.498,00 (2 interventi), per Metropoli Terra di Bari € 4.588.480,39 (4 interventi), per La Città Murgiana € 2.093.000,00 (4 interventi), per Valle d’Itria € 2.377.000,00 (2 interventi) e per quella Tarantina € 3.373.134,00 (3 interventi).

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment