Ruba carretto siciliano e lo nasconde in casa

Squinzano. I carabinieri hanno seguito i solchi lasciati dal mezzo su cui era stato caricato il carretto e lo hanno ritrovato

Nella serata di ieri, i carabinieri di Squinzano sono riusciti a recuperare un carretto siciliano del valore di 6000 euro da poco sottratto a un operaio che lo custodiva a Casalabate. Il carretto aveva fatto gola a un pregiudicato Ferruccio Taurino, classe 78, che aveva approfittato del buio della notte per appropriarsene, caricandolo su un mezzo di fortuna. Nel pomeriggio di ieri, il proprietario ha denunciato il furto e i carabinieri, giunti sul posto, hanno notato e seguito alcuni solchi lasciati dal mezzo su cui era stato caricato il carretto. Le orme conducevano proprio nell'abitazione di Taurino, all'interno della quale è stato rinvenuto il carretto. Dopo un paio di ore, è stato anche rintracciato l'autore dello scippo che, anche in virtù dei precedenti penali, è stato tratto in arresto e ora è presso la casa circondariale di Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment