Possesso di 'maria': arrestati 2 giovani

A Melendugno e Nardò, i ventenni sono stati ritrovati con 100 grammi di sostanza stupefacente

Due gli arresti per droga, nella giornata di ieri, in provincia di Lecce. In mattinata, a Nardò, i carabinieri della locale Stazione hanno messo le manette a S.N., studente di 20 anni. Il giovane è ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di marijuana. I militari lo hanno trovato in possesso di 40 involucri di stupefacente per 100 grammi, un bilancino elettronico e circa 1700 euro in contanti. Il giovane, già monitorato dai militari da alcuni giorni, dopo essere stato seguito sino a casa, è stato sottoposto a perquisizione, poiché aveva destato sospetto con il suo comportamento. Infatti, mentre si trovava nei pressi della sua abitazione, accedeva all’interno, rapidamente e con altrettanta rapidità chiudeva il portone. Pronta la reazione dei Carabinieri che sono riusciti comunque a entrare, scavalcando il cancello perimetrale. Una volta all’interno, hanno notato che l’arrestato era intento a gettare dei vasetti, contenenti sostanza stupefacente, dalla finestra. La sostanza stupefacente è stata recuperata e sottoposta a sequestro insieme alla somma di danaro, ritenuta provento dell’attività illegale di spaccio di stupefacenti. L’arrestato è stato condotto nella Casa Circondariale di Lecce, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. In serata, invece, a Melendugno, i carabinieri di Corigliano d’Otranto hanno arrestato S.C., 23enne di Poggiardo, trovato in possesso di 100 grammi di marijuana.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment