'Principi Attivi': il Comune di Lecce sostiene i progetti

L’amministrazione è pronta a dare una mano alle idee ammesse a finanziamento per dare slancio a proposte innovative

L’amministrazione comunale diventa partner fondamentale per dare slancio a proposte innovative o di valorizzazione del territorio leccese. I progetti che hanno ottenuto il finanziamento da parte della Regione Puglia sono “Città: musei a cieli aperti”, di Lucrezia Perillo, “Sistema informativo turistico della Provincia di Lecce”, di Maria Rita Pasimeni, “Artigianub” di Claudia Mollese; “Nuove Frontiere” di Raffaella De Filippi e “Luci d’artista” di Chiara Miglietta. “Si tratta – ha commentato il sindaco Paolo Perrone – di progetti che esprimono una fertile capacità progettuale volta a creare nuove opportunità imprenditoriali”. Per queste ragioni il primo cittadino ha chiesto al presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, di ampliare la platea dei progetti che possono contare su un contributo economico, attraverso l’immissione di ulteriori risorse. “L’obiettivo – spiega Perrone – è quello di raddoppiare il numero dei progetti ammessi a finanziamento e, conseguentemente, offrire ai giovani del nostro territorio una possibilità di emergere”. Il sindaco parteciperà ad una conferenza stampa, in programma giovedì 17 febbraio, alle 11.30, nella sala giunta di Palazzo Carafa, per spiegare le ragioni della richiesta avanzata al Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola e per ribadire la volontà di sostenere gli autori dei cinque progetti leccesi che sono stati ammessi i finanziamenti nel bando Principi Attivi.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!