Gli 'Amici del Pugilato' si rifanno il look

Lecce. Al termine del sopralluogo della palestra effettuato dal sindaco Perrone, si è deciso di realizzare qualche intervento strutturale

La storica società salentina di pugilato, presieduta da Benito Urso, ha ricevuto nei giorni scorsi la visita del primo cittadino di Lecce, Paolo Perrone, per effettuare un sopralluogo sulle condizioni della struttura, presente all’interno della Scuola elementare di Viale Roma. Il sindaco ha salutato gli allievi diretti dal tecnico Antonio Mannarini,. Presente all’incontro – oltre al presidente della società pugilistica Urso – anche il Delegato Provinciale della Federazione Pugilistica Italiana (Fpi) Sandro Turco. Perrone, ha visionato la struttura, decidendo – su indicazione di un tecnico comunale – di effettuare dei piccoli interventi per rendere la struttura, maggiormente confortevole per i numerosi praticanti. Al termine dell’incontro, è stato deciso di risistemante la zona riservata alle docce, dotare il pavimento di un materiale idoneo per gli allenamenti e di provvedere alla totale tinteggiatura interna della struttura. Il sindaco inoltre, ha anche apprezzato la presenza di alcune giovani atlete: Nadia Cairo e Valentina Chiuri, oltre a ripercorrere – insieme a Urso – alcune delle tappe fondamentali della storia della società leccese, la cui sede precedentemente è stata (oramai circa otto anni addietro) ricavata in un anfratto della Tribuna Est dello stadio “Via del Mare”. Soddisfatto, il presidente Urso, il quale è già pronto a iniziare la programmazione del 2011, un anno di certo impreziosito anche dall’organizzazione di alcuni eventi pugilistici di scena nel capoluogo salentino.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!