Filobus. Nuovo incontro stamattina

Lecce. Il contenzioso con le imprese resta aperto. Ma Perrone ha riferito che sono stati presi in esame tutti i passaggi tecnici e burocratici necessari prima dell’avvio della filovia

Sarebbe stato un incontro chiarificatore e salutare. E’ stata definita “una tappa significativa” la riunione di oggi a Palazzo Carafa in vista dell’avvio del filobus cittadino. Soddisfatte la parti in gioco al termine della seduta alla quale hanno partecipato i rappresentanti del Comune (l’assessore Giuseppe Ripa e l’ingegnere Cesare Aversa), della SGM (il presidente Gianni Peyla e il direttore d’esercizio filoviario Pasquale Borelli e il direttore d’esercizio Ugo Guacci) e le imprese che hanno realizzato l’impianto (Imet, Vanhool e Vosslohkeepe). Per riuscire a tagliare questo importante traguardo per la mobilità cittadina, tuttavia, sarà necessario rispettare un preciso programma. “Stiamo prendendo in esame – ha spiegato Paolo Perrone, sindaco di Lecce – tutti i passaggi tecnici e burocratici necessari prima dell’avvio della filovia nonostante resti aperto il contenzioso con le imprese”. Quindi l’affondo politico: “Nonostante gli attacchi gratuiti – ha aggiunto – continuiamo ad impegnare le nostre energie e a non lesinare tutti gli sforzi possibili per risolvere problemi lasciati da altri, da chi volle fortissimamente il filobus contro il parere della totalità dei leccesi”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati