'Centro diagnostico S. Chiara': oggi l'inaugurazione

Casarano. La struttura nasce con l’obiettivo di ridurre le liste di attesa e i disagi dei cittadini

Questa sera (ore 18) l’arcivescovo metropolita di Taranto, S.E. Mons. Benigno Papa, inaugurerà il “Centro diagnostico S. Chiara” di Casarano. La struttura, ubicata in via Vanoni (nei pressi del centro commerciale), costruita su tre livelli, nasce come iniziativa privata al servizio del pubblico, “con l’obiettivo primario – si legge nella nota di presentazione – di offrire prestazioni di alta qualità, in tempi brevi, per dare un contributo importante alla riduzione delle liste di attesa e conseguentemente ai disagi dei cittadini di Casarano e paesi limitrofi. Il progetto è stato pensato – prosegue la nota – per raggiungere l’eccellenza sia a livello estetico, sia in termini di qualità delle prestazioni e di funzionalità. Per tale ragione è stato curato l’acquisto di tutte le apparecchiature presenti al fine di ottenere il massimo di ciò che la tecnologia offre in questo momento, ponendo molta cura nella predisposizione dei protocolli diagnostici finalizzati alla limitazione della dose di radiazioni che si trasmette al paziente durante un esame”. Alla cerimonia di inaugurazione parteciperanno: il presidente della Regione, Nichi Vendola; l’assessore regionale, Dario Stefano; il presidente della Provincia, Antonio Gabellone; il sindaco di Casarano, Ivan De Masi.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!