De Benedittis, dall’Arabia Saudita a Rai International

Intervista al designer salentino che ha visto crescere il suo marchio in concomitanza con l’espandersi del suo successo anche all’estero

Nei giorni scorsi un'intervista sulla rivista “Vogue” Italia online. E poi con un’intervista glamour su Rai International (che sarà possibile seguire sul sito www.international.rai.it) Ormai Gianni De Benedittis – il designer orafo – è un nome nel panorama non solo nazionale che parla di un appuntamento, tra pochi giorni, di grosso richiamo, ma top secret. Grande l'interesse di Rai International per futuroRemoto, il nuovo brand della fashion jewellery. In dieci anni di attività, ha visto crescere sensibilmente il suo marchio in concomitanza con l’espandersi del suo successo anche all’estero. A partire da “Who is on Next?”, il prestigioso concorso internazionale di “Vogue Italia”, vinto da De Benedittis nel 2007, numerose sono state le partecipazioni e i riscontri internazionali, sino alle importanti mostre al Palazzo delle Scienze e della Cultura di Varsavia, all’Expo di Saragozza, ai Magazzini Novinsky di Mosca, al Palais des Sport di Salonicco. Quello di Gianni De Benedittis è un design originale e innovativo, nell’alta gioielleria, che attraversa l’oceano per sedurre anche il mercato americano e, in direzione opposta, arriva ad interessare compratori russi e giapponesi. Ultima importante tappa, a oriente, è il Life Style Exhibition di Riyadh, in Arabia Saudita, dove quaranta pezzi dell’ultima collezione, “Neografie”, appena tre settimane fa, hanno sfilato sotto gli occhi di ricche principesse.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!