Strategia Rifiuti Zero: da Vedelago a Corsano

Dall'associazione Gaia di Corsano un convegno nell'ambito del progetto “Le Vie del Sale”, finanziato dal Bando Perequazione Sociale 2008

Oggi importante appuntamento presso l’Auditorium Comunale di Corsano, alle ore 16, per un convegno di rilievo economico e sociale, organizzato dall’associazione di volontariato Gaia, nell’ambito del progetto “Le Vie del Sale”, finanziato dal Bando di Perequazione Sociale 2008. Il tema dell'incontro sarà la gestione virtuosa dei rifiuti e la creazione di lavoro attraverso buone pratiche. Interverranno Carla Poli ideatrice del Centro Riciclo Vedelago di Treviso, Alessandro Marseglia del Centro di Progettazione Design & Tecnologie Dei Materiali di Brindisi, Luigi Russo Presidente del Centro Servizi Volontariato Salento, Corrado Russo Presidente dell’Associazione Gaia e Biagio Cazzato, Sindaco del Comune di Corsano. L’evento è orientato a: -informare i cittadini sulla gestione dei rifiuti nel Basso Salento (Gaia) – condividere le nuove opportunità di lavoro nella gestione virtuosa dei rifiuti (Centro Riciclo Vedelago) – discutere sulle nuove frontiere della ricerca (Cittadella Brindisi) – sensibilizzare sulla valorizzazione del territorio da parte di una cittadinanza attiva e responsabile (Gaia) – presentare il progetto di perequazione sociale 2008 “Le Vie del Sale” (Csvs) Il convegno aprirà con la presentazione dell’esperienza di Gaia, associazione di volontariato che, stimolando la cittadinanza, sensibilizzando le istituzioni e lavorando sulla progettazione integrata, è riuscita a incidere positivamente sul proprio territorio attraverso interventi di riqualificazione e fruizione sostenibile. Il Centro Riciclo Vedelago (Crv), invece, con lo slogan “Riciclare, recuperare, ridurre, riutilizzare”, si occupa delle opportunità tecniche e giuridiche per valorizzare i rifiuti. La gamma di materie prime secondarie comprende interi settori industriali alimentati da materie prime originate dai rifiuti: quelli che non hanno caratteristiche sufficienti per essere direttamente utilizzati come materie prime secondarie subiscono un trattamento di riduzione, estrusione e granulazione dal quale si ottiene un granulato plastico di varie dimensioni atto ad essere impiegato nell’industria plastica di stampaggio e in edilizia. Il Crv inoltre si occupa di promuovere attività di ricerca e innovazione coinvolgendo Istituti di Ricerca e Università, nonché attività di formazione per le scuole di ogni ordine e grado. Il 15 ottobre scorso, ha siglato un protocollo di intesa con la Provincia di Benevento per l’implementazione di un impianto di Trattamento Meccanico Biologico (Tmb) con annesso Impianto di Estrusione per la produzione di Materie Prime Seconde (Mps). Il Cetma è un centro di ricerca applicata ed ingegneria industriale avanzata. Le sue specifiche competenze riguardano tecnologie pervasive come Ingegneria dei materiali, ingegneria informatica, design industriale. Utilizzando in forma integrata queste competenze, esso sviluppa soluzioni innovative riguardanti materiali, processi, componenti e sistemi per applicazioni nell’industria e nei servizi.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!