Lavoratori a nero e irregolari nei ristoranti leccesi

Scoperti 3 lavoratori in nero, uno irregolare e 6 la cui posizione contributiva e fiscale è al vaglio delle Fiamme Gialle

In questi giorni gli uomini della Guardia di Finanza di Lecce e Tricase hanno portato a termine una operazione nell'ambito della lotta al sommerso di lavoro. I Finanzieri della Compagnia di Lecce e della Tenenza di Tricase hanno scoperto presso due diversi ristoranti del litorale salentino, 3 lavoratori in nero, 1 lavoratore irregolare ed altri 6 la cui posizione contributiva e fiscale è ancora al vaglio delle Fiamme Gialle. Gli approfondimenti investigativi sono stati completati dalle dichiarazioni fornite dagli stessi dipendenti, i quali hanno confermato di svolgere inequivocabilmente con vincolo di subordinazione, attività di lavoro presso i ristoranti. Gli imprenditori adesso rischiano sanzioni severe. La legge, infatti, prevede, per ogni singolo lavoratore non regolarmente assunto, una sanzione che può variare dai 1.500 ai 12.000 euro, 150 euro per ogni giornata lavorativa prestata più un eventuale provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale da parte degli Organi competenti.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!