Premio Vittorio Bodini: tra arte e poesia

Il Comune di Minervino darà grande visibilità all’evento del 4 e 5 settembre attraverso mostre e proiezioni

L’appuntamento, volto a dare lustro e commemorazione al poeta salentino Vittorio Bodini, che ha segnato un importante fase della letteratura italiana, della poesia e della cultura del Novecento, ritorna puntuale come ogni anno nel Comune di Minervino. L'iniziativa ha visto, nelle passate edizioni, il susseguirsi di personaggi illustri: i poeti Elisa Biagini, Milo De Angelis, Maria Gallinari, Michele Mirabella, Antonio Errico, Piero Manni, Donato Valli, Lucio Giannone; gli attori Bruno Armando, Calantonio Mozzanti. Nelle ultime edizioni ha premiato Carmen La Sorella e Tiziano Scarpa. Per l’edizione di quest’anno, nella ricorrenza del quarantennale dalla morte del poeta (e in occasione della terza riedizione delle Opere Complete), il Comune di Minervino, intende dare maggiore visibilità all’evento e dare continuità al progetto, rivolgendo il premio verso una platea sovraregionale. A tal proposito, presso le sale dell’ex convento di Sant’Antonio verrà allestita una retrospettiva dedicata al poeta, dal titolo “Bodini: ritratto di un tempo”. La mostra allestita con il materiale gentilmente concesso dalla famiglia, raccoglie disegni, lettere e ritratti del poeta, le opere dei fratelli Barbieri, documenti attestanti il rapporto di amicizia e di collaborazione artistica tra Bodini, Lorca e Alberti. E a questo sodalizio artistico è dedicata una sezione specifica della mostra su concessione del Museo Provinciale. Il vernissage della mostra è previsto per il giorno 4 settembre, ore 19.30 intervengono Livio Muci (per Besa Editrice, la casa editrice che pubblica le opere complete di Vittorio Bodini), Giulio Ferroni (storico della letteratura, critico letterario e giornalista autore del recente “Scritture a perdere”, Laterza, 2010) Laura Marchetti (antropologa) A seguire la proiezione del film Don Giovanni, regia di Carmelo Bene, con l’inedito Bodini attore. Domenica 5 settembre, a Cocumola (Minervino – Lecce) il calendario degli appuntamenti prevede la presentazione del libro di Giulio Ferroni “Dopo la fine, la letteratura possibile”. Introduce Rosella Santoro. A seguire Ilio Palmariggi presenta la V edizione del “Premio Bodini”, che sarà conferito allo scrittore Mario Desiati. Le letture delle poesie di Bodini saranno a cura di Paola Gassman, le musiche di Daniele Durante. L’evento, curato dall’agenzia “Titania” di Lecce, rientra nel programma della terza edizione del “Festival Ergo Sum”, curato da Alessandra Pizzi, con il patrocinio della Provincia di Lecce. Il Premio Bodini, si avvale altresì del co-finanziamento della Regione Puglia, Assessorato al Mediterraneo.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!