Scambio culturale con “Music From The World”

Il progetto coinvolgerà per 7 giorni nel Salento, 35 giovani provenienti da Bosnia, Serbia, Croazia, Romania, Lituania, Italia e Macedonia

Si chiama “Music From The World” ed è un progetto di scambio culturale internazionale, promosso dalla Commissione europea Dg Istruzione e Cultura, e curato da Valeria Carluccio, Presidente dell'associazione culturale “Jump”, con il patrocinio e il sostegno della Regione Puglia, del Comune di Poggiardo e dell'Apt di Lecce, sotto la supervisione dell’Agenzia nazionale giovani della Commissione europea. Coinvolgerà per 7 giorni nel Salento (Poggiardo, Lecce), 35 giovani provenienti da Bosnia, Serbia, Croazia, Romania, Lituania, Italia , Macedonia, che svilupperanno il tema della musica come mezzo di mediazione interculturale e di conoscenza delle culture altre. Collaboreranno al progetto alcuni artisti salentini quali Andrea Vadrucci (Vadrum) e Pasquale Quaranta (P40), con il supporto della scuola di ballo di Carmen Quaranta che terrà delle lezioni di pizzica ai ragazzi. La musica popolare esiste in diverse forme che prendono vita nelle differenti condizioni sociali, economiche e culturali di una certa nazione o all'interno di un determinato gruppo sociale. Non solo musica quindi, ma anche storia, cultura, società, comunicazione. Questo scambio intende essere un momento di diffusione e conoscenza della musica tradizionale che con le sue sonorità calde e solari può veicolare il Salento così come altri fenomeni musicali identificano in maniera chiara un territorio, una cultura, un’identità. Nel Salento, la musica popolare e nello specifico la pizzica è stato uno degli ingredienti di questo 'rinascimento pugliese' degli ultimi dieci anni e rappresenta oggi un grande veicolo di comunicazione fuori dai confini regionali e nazionale di valori ed energia positiva. La musica popolare salentina, come altre musiche popolari, esprime e media una pluralità di codici comunicativi, anche con forte ed intensa stimolazione sensoriale configurandosi avvenimento di per sé coinvolgente. Lo scambio “Music From The World” si propone l’obbiettivo di diffondere la tradizione musicale e popolare della pizzica all’estero, per comprendere e far conoscere una tradizione culturale antichissima ancora oggi radicata nel nostro territorio con la finalità di valorizzare alcuni degli aspetti caratteristici del nostro territorio. Seminari, conferenze e dibattiti, ma anche attività di tipo creativo e di apprendimento non formale, gli ingredienti dell'evento culturale che si terrà dal 6 al 13 settembre 2010, nel Comune di Poggiardo, in provincia di Lecce, che da sempre investe sui giovani favorendone la partecipazione attiva su tematiche di interesse internazionale, che spinge verso la formazione di un'autocoscienza europea e di una maggiore apertura del paese verso l’Europa. Il progetto, infatti, basato sul modello dell'Unione Europea di insegnamento non formale, prevede attività di vario tipo, volte all'integrazione di giovani provenienti dalle diverse realtà territoriali coinvolte. Ad aprire le attività ogni mattina il “Warm up”, programma che prevede l'organizzazione di energizer, giochi di intrattenimento e riscaldamento proposti ogni giorno da un Paese diverso. A seguire i “Team buildings games” e i “Giochi di fiducia”, altra serie di attività volte rispettivamente a creare e rafforzare il gruppo dei trentasei e a svilupparne sentimenti di reciproca fiducia. Alcuni workshop saranno di natura pratica come “My Music For Your Music” in cui i partecipanti misti per nazionalità dovranno imparare delle rappresentazioni musicali tradizionali di un altro popolo. “Create Your Instrument” permetterà giovani divisi in gruppi di utilizzare la loro creatività per creare degli strumenti musicali e produrre suoni condivisi. Altri workshop saranno di natura teorica quali “Music And Culture”, in cui esperti di musica avvieranno insieme ai ragazzi una riflessione sulla musica alla luce dell’excursus storico e popolare che ha prodotto quei suoni e quelle danze in ogni contesto nazionale. E’ prevista è prevista una sessione sulla pizzica, con maestri di pizzica e insegnanti di danze, che spiegheranno e insegneranno ai ragazzi ritmi e suoni del Salento, un modo per conoscere il territorio. Prevista anche una visita a Lecce. La partecipazione all'evento promosso dall'associazione “Jump In” permetterà, quindi, ai protagonisti del progetto di tornare a casa con un bagaglio culturale arricchito e testimoniato anche su carta dalla consegna della certificazione europea “Youthpass”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!