Il Salento, inno alla lentezza

“Guida al Salento da vivere”, con gli eventi estivi ordinati giorno per giorno

Dal Salento non si passa. Al Salento si arriva. Sembra banale, ma questo comporta un approccio esistenziale improntato alla meditazione, non solo per i salentini, ma anche per i nostri ospiti. Si arriva, nel Salento, e si sta. Non è un caso se la nostra è terra di misticismo e di arte, di contaminazione di mondi e culture. Si sta, in un frullato di luce e di ulivi, di colori e di pietre. Nel Salento, l’estate ogni giorno è una scoperta e si vive in un’atmosfera sospesa, tipica delle isole, ed è bello arrivare, la sera – quando finalmente sopraggiunge dal mare quel lieve refolo che magicamente spolvera via dalla pelle sudore e stanchezza e pensieri – è bello chiedersi che cosa fare. Ed è bello sapere che c’è talmente tanto da fare, che si può scegliere di non fare a. Ecco, qui interviene la nostra “Guida al Salento da vivere”, in cui gli eventi sono ordinati giorno per giorno, per ridurre al minimo lo sforzo della scelta. Con quest’edizione poi, sperimenteremo una nuova formula distributiva: pay&free. La guida cioè sarà distribuita nelle edicole delle città d’arte e delle marine e gratuitamente nei 200 luoghi di aggregazione turistica convenzionati con “Il Tacco d’Italia”. L’intento è quello di descrivere e raccontare in maniera puntuale il programma che accompagna ogni singola iniziativa legata ai progetti di accoglienza e, al contempo, facilitare la ricerca delle informazioni da parte del lettore-turista. Il prodotto editoriale viene integrato dal nostro portale www.iltaccoditalia.info dove sono riportati, sempre giorno per giorno, tutti gli eventi con maggiore dovizia di particolari. Vi consiglio dunque di fare una navigata anche in rete. E se un dubbio vi assale e non avete a portata di mano la “Guida al Salento da vivere” o il pc, collegatevi al nostro portale anche col cellulare e se ne avete voglia, pubblicate liberamente un commento, una foto, un video. Ci perdonerete infine se il vostro evento del cuore non sarà presente o la data avrà subìto uno slittamento. La quantità di appuntamenti è enorme ed è stata necessaria una selezione; i cambi di programma poi, sono non imprevedibili per definizione. Il Salento è di moda e quello che vogliamo fare, è contribuire a far sentire, chi visita questa Terra, a casa sua. Accolto, coccolato, cullato dal mare e accarezzato dal sole. Impareggiabile, qui, come in nessun altro luogo. Benvenuti nel Salento dunque, terra della lentezza. Dove assaporare la vita è un'arte che va coltivata e difesa ogni giorno dell'anno.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment